Zlatan Ibrahimovic (ANSA)
Zlatan Ibrahimovic (ANSA)
Milano, 12 maggio 2020 – Zlatan Ibrahimovic non ha perso tempo e, dopo essere rientrato a Milano, si è subito recato a Milanello dove trascorrerà le due settimane di quarantena d’obbligo per chi arriva da un paese straniero e dove oggi ha svolto la prima seduta di lavoro individuale. Nelle prossime settimane poi il fuoriclasse svedese inizierà a parlare con Ivan Gazidis di futuro. Non è affatto scontato, infatti, che Ibra resti al Milan anche la prossima stagione visto il probabile addio di Paolo Maldini, che assieme a Boban aveva spinto per riportare in rossonero il fuoriclasse svedese, e il possibile arrivo in panchina di Ralf Rangnick che vorrebbe ulteriormente ringiovanire la rosa. In Svezia, nel frattempo, si fanno sempre più insistenti le voci di un approdo di Ibrahimovic all’Hammarby, club di cui è comproprietario da pochi mesi e con il quale si è allenato fino a pochi giorni fa.

Potrebbe essere lontano da Milanello anche il futuro di Lucas Paquetà, arrivato in rossonero nel gennaio 2019 e protagonista di un’annata contraddistinta da alti e bassi. Il brasiliano però non vuol sentir parlare di addio e vuole riscatto con la maglia del Milan come ha ammesso proprio oggi rispondendo sui social rossoneri ad alcune domande dei tifosi: “Il Milan è la mia nuova casa – ha detto il brasiliano – e spero di essere sempre felice qua. Io do sempre il massimo per fare vincere un club così ricco di storia e spero di avere sempre più spazio per mettere a disposizione della squadra le mie qualità.”