Zlatan Ibrahimovic (ANSA)
Zlatan Ibrahimovic (ANSA)

Milano, 23 novembre 2020 – L’infortunio muscolare rimediato ieri sera nel finale di Napoli-Milan non ha scalfito la grinta di Zlatan Ibrahimovic che oggi su Twitter si è scagliato contro la EA Sports, la casa produttrice di videogiochi – tra i quali il celebre gioco di calcio FIFA20 – che secondo l’attaccante svedese sfrutterebbe la sua immagine senza autorizzazione: “Chi ha dato alla EA Sports il permesso di usare il mio nome e la mia immagine? Forse la FIFPro? Non sono a conoscenza di essere un membro della FIFPro e se questo è accaduto è stato per una manovra scorretta perché sono certo di non aver mai dato il mio consenso a tutto questo. Qualcuno ha generato profitti con la mia immagine e il mio nome per tutti questi anni. E’ tempo di chiarire la faccenda”.

Almeno 10 giorni di stop per lui

In attesa di capire se passerà alle vie legali per dirimere questa questione, Ibrahimovic si è sottoposto ad esami di controllo che hanno evidenziato una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra, che verrà rivalutata tra circa una decina di giorni. L’attaccante svedese salterà quindi pressoché certamente gli impegni di Europa League contro Lille e Celtic e di campionato contro la Fiorentina. Appare però decisamente complicato – ma con Ibrahimovic non si può dare nulla per scontato – un suo recupero in vista del match contro al Sampdoria in programma il 6 dicembre.

Leggi anche - Globe Soccer Awards dell'anno e del secolo, i candidati: ci sono anche degli italiani