Zlatan Ibrahimovic (Ansa)
Zlatan Ibrahimovic (Ansa)

Milano, 8 ottobre 2020 - Zlatan Ibrahimovic è ancora positivo al Covid-19. Lo svedese ha svolto nuovamente il tampone al termine dei 14 giorni di isolamento e i test hanno confermato la positività al Coronavirus. L'attaccante del Milan è sempre asintomatico, ma dovrà rimanere in quarantena e non può riprendere ad allenarsi con i compagni. Rimane a questo punto incerta la sua presenza per il derby contro l'Inter del 17 ottobre, così come quella di Leo Duarte, anch'egli ancora positivo.

Inter, positivi al Coronavirus anche Nainggolan e Gagliardini

Nel frattempo una chiacchierata informale con i media, senza particolari annunci o proclami, si è svolta questa mattina a San Siro tra la dirigenza del Milan e i media. Ivan Gazidis, Paolo Maldini e Ricky Massara hanno tracciato un bilancio di quello che è stato il mercato appena concluso e degli obiettivi del club da qui ai prossimi mesi. Se non arriverà la Champions League, non si assisterà ad alcun dramma. Nel caso in cui Stefano Pioli non dovesse riuscire a piazzare la squadra tra le prime quattro al termine di questa stagione, la proprietà Elliott non si dispererebbe troppo. La società ha imbastito un piano che si svolgerà nell'arco di due o tre stagioni, conscia che l'obiettivo scudetto è ancora distante, con il gap da colmare ancora ampio rispetto agli altri club. Proseguono le trattative con Gigio Donnarumma e Hakan Calhanoglu per il rinnovo dei loro contratti, entrambi in scadenza il prossimo giugno.