Milano, 26 gennaio 2021 - Tensione alle stelle e rissa sfiorata fra Zlatan Ibrahimovic e Romelu Lukaku nel corso del derby di Coppa Italia fra Inter e Milan, conclusosi con la vittoria in rimonta dei nerazzurri per 2-1. Nei minuti conclusivi del primo tempo i due attaccanti sono venuti a contatto sugli sviluppi di un calcio di punizione. Ne è nato un testa a testa, degenerato in una quasi rissa. Sono volate parole pesantissime, parole che hanno surriscaldato gli animi, in particolare quelli di Lukaku, furioso e trattenuto a fatica dai compagni di squadra. Per cercare di calmare gli animi in campo, l'arbitro Valeri ha addirittura fischiato in anticipo la conclusione del primo tempo.

Coppa Italia Inter-Milan 2-1: decide Eriksen al 97'

E al fischio di Valeri, Lukaku ha nuovamente cercato Ibrahimovic prima di rientrare negli spogliatoi, venendo fermato prima dal difensore rossonero Tomori, poi da alcuni compagni come Barella e anche dallo staff tecnico interista. "Vuole parlare della madre? Vuole parlare della madre? Figlio di putt..." sono queste le parole che Lukaku avrebbe rivolto a Ibrahimovic uscendo dal campo. Pesantissime le frasi usate da entrambi i giocatori. "Vai a fare i tuoi riti vodoo di m.... da un'altra parte, piccolo asino" si legge dal labiale di Ibra. Immediata la reazione di Lukaku, letteralmente fuori di sé. "Dai vieni, andiamo" ha  risposto all'avversario, indicando il tunnel come luogo di confronto e di un nuovo round dello contro. Fra i due bomber di Inter e Milan poi altre frasi choc, con offese reciproche a familiari.

Coppa Italia 2021: tabellone dei quarti. Guida tv