Achraf Hakimi
Achraf Hakimi

Milano, 6 luglio 2021 - Mancava solo l'ufficialità e adesso che è arrivata si può davvero dire: Achraf Hakimi è un nuovo giocatore del Paris Saint Germain. Dopo aver sostenuto e superato nella mattinata odierna le visite mediche di rito, il terzino marocchino ha firmato con i francesi fino al 2026. L'ex Borussia Dortmund e Real Madrid lascia quindi l'Inter dopo appena una stagione, nella quale ha vinto lo Scudetto e collezionato 45 presenze, condite da sette gol e undici assist. "FC Internazionale Milano comunica la cessione di Achraf Hakimi al Paris Saint-Germain FC: l'esterno classe 1998 si trasferisce a titolo definitivo al club francese. Il Club ringrazia il giocatore per la stagione trascorsa insieme, culminata con la conquista dello Scudetto. Ad Achraf vanno i migliori auguri per il prosieguo della sua avventura professionale", il saluto della società nerazzurra. 

Le cifre e le sensazioni di Hakimi

Contemporaneamente è arrivato anche l'annuncio da parte dei transalpini. "Il Paris Saint-Germain è lieto di annunciare l'arrivo nella propria rosa di Achraf Hakimi. Il 22enne terzino destro marocchino, anche lui di nazionalità spagnola, ha firmato un contratto quinquennale ed è legato al club fino al 30 giugno 2026". In attesa di conoscere le cifre ufficiali dell'affare (si parla di 60 milioni più otto di bonus facilmente raggiungibili e ulteriori tre legati a bonus più difficili da raggiungere all'Inter e di otto milioni a stagione più bonus al giocatore), il classe '98 ha commentato così il suo passaggio al Psg: "Sono molto orgoglioso. Dopo le mie esperienze in Spagna, Germania e Italia, il Paris Saint-Germain mi offre l'opportunità di scoprire un nuovo campionato sotto i colori di uno dei club più prestigiosi del mondo. Non vedo l'ora di incontrare i miei nuovi compagni di squadra, i tifosi e sentire lo straordinario fervore che regna al Parc des Princes. Condivido le stesse altissime ambizioni con lo staff e i giocatori e farò di tutto per dare al mio club ciò che si aspetta da me".

Leggi anche: Napoli, Mertens si opera alla spalla