Giovedì 18 Luglio 2024

La gomitata del guardalinee a Robertson in Liverpool-Arsenal: assistente sospeso fino a conclusione indagine

Il caso in Premier League dopo quello dell’arbitro messicano, sospeso per 12 turni dopo la ginocchiata rifilata a un calciatore

Andrew Robertson, terzino sinistro del Liverpool

Andrew Robertson, terzino sinistro del Liverpool

Roma, 10 aprile 2023 - Non è l’uomo che morde il cane, anche perché in tempi di politically correct certe cose non si possono scrivere neanche per metafora, ma ci manca davvero poco. Abituati come siamo (purtroppo) a vedere arbitri e direttori di gara bersaglio degli eccessi di tifosi, fa notizia quando accade il contrario. Qualche giorno fa era stato il direttore di gara messicano Hernandez Gomez a prendersi dodici giornate di squalifica per una ginocchiata ad un giocatore, ieri in Arsenal-Liverpool un guardalinee ha colpito con una gomitata, secondo quanto si riesce a ricostruire daelle immagini, un giocatore del Liverpool, e ora è stato sospeso in attesa che la giustizia sportiva possa compiere il suo lavoro di indagine.

L’assistente di gara si chiama Constantine Hatzidakis e ieri, alla fine del primo tempo di Liverpool-Arsenal, è entrato a contatto con Andrew Robertson, esterno del Liverpool. Ci sono immagini che mostrano Hatzidakis con il gomito alzato a contatto con il volto di Robertson, che ha riportato una ferita allo zigomo. La Federazione ha subito sospeso il guardalinee, che non sarà designato fino a quando l’indagine non sarà conclusa. "Non ho visto l’episodio, ma so che cosa è successo. Le immagini parlano da sole", ha detto il tecnico del Liverpool Klopp a fine partita.

Anche l’Associazione Arbitri inglese ha preso subito posizione: "Siamo consapevoli della vicenda che ha coinvolto l’assistente Constantine Hatzidakis e il difensore del Liverpool Andrew Robertson all’intervallo durante il match fra Liverpool e Arsenal. Valuteremo la questione accuratamente al termine della partita”, ha scritto in un comunicato diffuso quando peraltro la gara era già finita. Secondo un’altra inquadratura, il giocatore si avvicina in modo brusco al guardalinee che allarga il braccio per allontanarlo e lo colpisce accidentalmente. Le indagini chiariranno che cosa è successo veramente.