Olivier Giroud
Olivier Giroud

Milano, 31 gennaio 2020 – Potrebbe non essere finito il mercato in entrata dell’Inter. Antonio Conte sarebbe tornato alla carica per un nuovo innesto in avanti, considerato che Alexis Sanchez appare ancora lontano dalla forma migliore. Ecco allora che Beppe Marotta e Piero Ausilio avrebbero riallacciato i contatti con Olivier Giroud, obiettivo di mercato ad inizio sessione.

DUELLO CON LA LAZIO – Olivier Giroud sembrava vicinissimo all’Inter a metà gennaio, poi i nerazzurri si sono concentrati su operazioni più urgenti, due esterni e un mediano (Eriksen), lasciando per qualche giorno in disparte la punta francese. Questo stand by ha portato all’inserimento della Lazio, che prova a garantire spazio a Giroud, desideroso di giocare con continuità per non perdere gli Europei. I biancocelesti hanno fatto passi avanti importanti scavalcando i nerazzurri, i quali però sarebbero ritornati alla carica. In questa fase, anche se manca pochissimo alla fine del mercato, Giroud sarebbe in fase di riflessione.

DIPENDE DAL CHELSEA – Su questo fronte di trattativa ha parlato l’intermediario italiano, ovvero Vincenzo Morabito. Il lavoro degli intermediari nelle trattative internazionali è molto importante, possono facilitare parecchio una operazione di mercato grazie al lavoro diplomatico e competente. Su Giroud, Morabito ha parlato ai microfoni di Sky in quel di Milano, fulcro di queste ultime ore di mercato: “Sull'attaccante ci sono tante squadre, Inter e Lazio in Italia, Manchester United e Tottenham in Premier, ma la sua cessione dipende anche dal Chelsea che prima dovrebbe trovare un sostituto”. Nonostante la scadenza si avvicini, Morabito prende tempo: “C’è una fase bloccata fino a che il Chelsea non avrà in mano una punta, e non sarà Mertens che ha deciso di restare a Napoli. C’è però ancora un po’ di tempo e un nome potrebbe uscire fuori. Giroud per il momento sta valutando cosa fare. La Lazio? Grande piazza e con un grande allenatore”.