Andriy Shevchenko
Andriy Shevchenko

Genova, 7 novembre 2021 - A volte ritornano, seppur in altre vesti. Andriy Shevchenko rientra in Italia a distanza di 12 anni dal suo (secondo) addio al Milan. Lo fa da allenatore, chiamato dal Genoa per prendere il posto dell'esonerato Davide Ballardini. Per l'ex attaccante rossonero, reduce dall'esperienza con la Nazionale ucraina, guidata fino ai quarti di finale di Euro 2020 - risultato storico per i gialloblù - si tratta della prima avventura al timone di un club. Un investimento per il futuro (l'accordo è fino al 2024) e al contempo una scommessa quella dei liguri, anche se Sheva ha dimostrato con la selezione del proprio paese di avere le capacità per intraprendere una carriera brillante anche in panchina. 

Debutto contro la Roma

"Il Genoa CFC annuncia che Andriy Shevchenko ha raggiunto un accordo con 777 Partners e guiderà il Grifone fino al 30 giugno 2024 - si legge nel comunicato diffuso dai rossoblù - Shevchenko da calciatore ha vinto, tra le altre cose, il Pallone d’Oro nel 2004 e la Champions League nel 2003. Nella sua carriera da allenatore ha guidato la Nazionale Ucraina dal luglio 2016 fino allo storico piazzamento nelle prime otto squadre d’Europa a Euro 2020. Il Genoa CFC e 777 Partners accolgono calorosamente mister Shevchenko e gli augurano un lavoro fruttuoso alla guida del club più antico d’Italia". Il debutto di Sheva avverrà domenica 21 novembre in casa contro la Roma

Leggi anche: Milan-Inter, dove vederla e le probabili formazioni