Kalidou Koulibaly (Ansa)
Kalidou Koulibaly (Ansa)

 

Napoli, 20 giugno 2020 - Oggi è il suo 29esimo compleanno, festeggiato alla grande con la recente conquista della Coppa Italia, torneo nel quale a tratti si è rivisto il difensore d'acciaio che aveva conquistato tutti. In primis Napoli. Eppure, la permanenza in azzurro di Kalidou Koulibaly resta in bilico, specialmente dopo l'operazione in entrata che sta imbastendo Aurelio De Laurentiis.

Il patron è infatti vicino a sferrare l'assalto decisivo per accaparrarsi Gabriel Magalhaes, che per caratteristiche fisiche e tecniche ricorda da vicino il senegalese. Al Lille, società nella quale il brasiliano si è messo in mostra, attirando le mire anche di Paris Saint-Germain, Chelsea ed Everton, andrebbero 22 milioni, mentre Gennaro Gattuso si troverebbe così a disposizione un reparto arretrato completo e variegato. Il classe '97, insieme al promesso sposo Amir Rrahmani, ora in prestito al Verona, comporrebbe la batterie di riserve di lusso di Kostas Manolas e Nikola Maksimovic, che negli ultimi mesi ha finalmente conquistato i gradi di titolare dopo anni da comprimario. E Koulibaly? Anche sotto il profilo numerico non sembra esserci più spazio al Napoli per il gigante buono che, dopo la lunga sosta per infortunio prima e pandemia poi, è tornato a buoni livelli di forma. La coppia composta con Maksimovic ha mostrato ottime garanzie, ma i meriti maggiori sono proprio del serbo, della cui presenza aveva già beneficiato nei mesi scorsi Manolas. E' l'ex Torino quindi il nuovo inamovibile di una difesa da migliorare soprattutto in fase di costruzione, dove proprio Koulibaly palesa ancora pesanti errori di concrentrazione. Basti pensare a quella palla consegnata incautamente ai piedi di Paulo Dybala che per poco non ha armato il guizzo vincente di Cristiano Ronaldo, anticipato di un soffio da Alex Meret.

Per fortuna del Napoli, il tutto è rimasto nel campo delle ipotesi e in questi casi, si sa, si tende a dimenticare sbavature che magari fino a qualche tempo fa sarebbero state pagate care. A proposito di pagare: difficilmente per Koulibaly oggi arriverebbero le offerte a 8 zeri che De Laurentiis dice di aver rispedito al mittente in passato. Più probabile che il senegalese possa andare via per una cifra vicina agli 80 milioni: comunque tantissimi per un giocatore appena 29enne, ma "pochi" se paragonati a quelli che valeva fino a un anno fa colui che è stato considerato a lungo il miglior centrale d'Europa. Almeno finché c'era il maestro Raul Albiol a fargli da guida.