28 dic 2021

E' morto Hugo Maradona, il fratello di Diego aveva 52 anni

E' stato colpito da un arresto cardiaco, viveva a Monte di Procida. Il cordoglio del Napoli 

Hugo Maradona, fratello di Diego Maradona, in una foto tratta da Facebook. FACEBOOK ++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE RIPRODOTTA O PUBBLICATA SENZA L'AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE CUI SI RINVIA++
Hugo Maradona in una foto tratta da Facebook

Roma, 28 dicembre 2021 - E' morto questa mattina Hugo Maradona. Il fratello di Diego Armando è stato colpito da un arresto cardiaco nella sua abitazione, a poco più di un anno di distanza dalla morte del fratello avvenuta il 25 novembre 2020 in Argentina. Hugo Maradona, che aveva 52 anni e abitava a Monte di Procida in provincia di Napoli. Aveva cominciato a giocare a calcio anche lui da giovanissimo, come Diego e il fratello Raul. A 18 anni fu acquistato dal Napoli e girato in prestito all'Ascoli, collezionando appena 13 presenze. 

Come centrocampista, ha militato in Spagna dal 1988 al 1990 (Rayo Vallecano), e avuto esperienze in Austria nel campionato 1990/91 (Rapid Vienna), in Venezuela, e Giappone (Avispa Fukuoka e Consoladole Sapporo), tra il 1994 e il 1998, per poi tornare a Napoli e allenare squadre di calcio giovanile come i Boys di Quarto, i Mariano Keller e il Real Parete. Nel 2016 aveva sposato Paola Morra. Hugo Maradona era noto anche ai tifosi del Napoli e agli ultras. Più volte aveva assistito alle partite del Napoli in curva ed era ben conosciuto dagli ultrà azzurri. "Diego mi manca molto, mi mancano le sue telefonate, sentire la sua voce. Mi rassicurava parlare con lui", diceva, intervistato in occasione dell'anniversario della morte del fratello il 25 novembre. "cerco di portare il calcio nei quartieri più poveri - aggiungeva - Napoli mi piace e cerco di fare qualcosa per la città".

Anche da questo era nato il suo impegno politico, che voleva concretizzare arrivando in consiglio comunale al seguito dell'ex pm anticamorra in una lista messa in piedi da Enzo Rivellini, ex consigliere comunale e regionale vicino a FdI. "Devo dare ai bambini ore di felicità con il calcio, non faccio politica in senso stretto. Non sono né di destra né di sinistra", aveva spiegato allora. In quella competizione, Hugo Maradona, che sul campo si era trovato contro anche il fratello Diego, si trovò sul fronte contrapposto del nipote, Diego jr., sostenitore dell'avversario di Maresca, Gaetano Manfredi, ora sindaco. Ma la mancanza della cittadinanza italiana gli impedì di misurarsi con le urne.

"Una persona gentile e perbene, siamo stati orgogliosi di averlo avuto qui sul nostro territorio, nella nostra comunità", lo ha ricordato il sindaco di Monte di Procida, Peppe Pugliese. Hugo Maradona risiedeva da diversi anni insieme alla moglie nel piccolo comune dei Campi Flegrei, nella frazione Miliscola quasi al confine con il comune di Bacoli. "Ho avuto modo di conoscerlo - racconta Pugliese - anche se ha sempre fatto una vita molto riservata e noi abbiamo sempre rispettato i suoi spazi. Ha scelto un quartiere bellissimo dove ha beneficiato di una grande tranquillità".

Anche il Napoli esprime il proprio cordoglio. "Il presidente Aurelio De Laurentiis, il vice presidente Edoardo De Laurentiis, i dirigenti, lo staff tecnico, la squadra e tutta la SSc Napoli si stringono attorno alla famiglia Maradona e si uniscono al dolore per la scomparsa di Hugo", si legge in una nota della società. 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?