Calcio

Esplode la Cristiano Ronaldo mania. Come era prevedibile, a meno di 24 ore dall'ufficializzazione del trasferimento dell'asso portoghese dal Real Madrid alla Juve, i social si scatenano: migliaia di tweet e condivisioni su Facebook, tra ironia e massimi sistemi (da bar). Ci sono gli ex compagni di Cr7 che lo salutano, come il capitano delle merengues Sergio Ramos, e i nuovi colleghi che gli danno il benvenuto, come Paulo Dybala e Sami Khedira. Ruba la scena il Frosinone, che via Twitter espimre (ironicamente) il suo rammarico per la chiusura dell'affare ("Eravamo anche noi in trattativa"). C'è chi prova a 'ridipingere' la maglia del Real a strisce bianche e nere, forse perché già da stamattina lo store Juventus online ufficiale è irraggiungibile. In tilt, probabilmente per la valanga di accessi di tifosi a caccia della maglia del nuovo fenomeno. Nel frattempo, c'è anche chi, fede calcistica a parte, non pare aver gradito la mossa del club bianconero.  I sindacati di base dello stabilimento Fca di Melfi hanno indetto due giorni di sciopero per protestare contro la politica dell'azienda che, stando alle Usb, chiederebbe "sacrifici enormi" ai lavoratori per poi spendere "centinaia di milioni di euro per l'acquisto di un calciatore". 

Sport Tech Benessere Moda Magazine