Paulo Fonseca e Simone Inzaghi (Ansa)
Paulo Fonseca e Simone Inzaghi (Ansa)

Roma, 14 maggio 2021- L'ultima grande partita della stagione della Roma è arrivata: dopo la sconfitta contro l'Inter i giallorossi si preparano ad affrontare la Lazio nel derby della capitale, quello che nel girone d'andata segnò l'inizio del declino per la squadra di Paulo Fonseca. Entrambe le squadre hanno ambizioni europee, diverse ma che passano tutte per questa vittoria che diventerebbe fondamentale per i due club.

Le probabili formazioni

La Roma si presenterà ancora con tanti infortuni, ben 7 in tutta la rosa. Ecco perché Fonseca continuerà con la formazione d'emergenza: in porta ci sarà Mirante, difesa probabilmente a 4 con Karsdorp e Santon come terzini e Mancini e Kumbulla centrali. A fare da diga davanti alla difesa ci saranno Cristante e il giovane Darboe, mentre per la trequarti i giallorossi si affideranno all'esperienza di Pedro Mkhitaryan e all'estro di Pellegrini. In avanti l'unica punta sarà con molta probabilità Borja Mayoral.

Formazione quasi al completo per Inzaghi che potrebbe ritrovare anche Milinkovic-Savic, reduce da un'operazione dopo essersi rotto il setto nasale nella sfida contro la Fiorentina. In porta la Lazio si presenterà con Reina, alle spalle della linea difensiva a tre composta da Marusic, Acerbi e Radu. Parolo potrebbe essere schierato dal primo minuto in caso di nuovo forfait del centrocampista serbo, accanto a Lucas Leiva e Luis Alberto. A completare il reparto sugli esterni ci saranno Fares e Lazzari. In attacco i biancocelesti si affideranno al solito tandem Correa-Immobile.

ROMA (4-2-3-1): Mirante; Karsdorp, Mancini, Kumbulla, Santon; Cristante, Darboe; Pedro, Pellegrini, Mkhitaryan; Borja Mayoral

LAZIO (3-5-2): Reina; Marusic, Acerbi, Radu; Lazzari, Parolo, Lucas Leiva, Luis Alberto, Fares; Correa, Immobile

Dove vederla

Il calcio d'inizio di Roma-Lazio è programmato per domani alle ore 20:45. Sarà possibile seguire il derby della capitale in esclusiva su Dazn, visibile in streaming su smartphone, tablet, smart tv e tanti altri dispositivi supportati.

Leggi anche - Napoli, la Champions non eviterà sacrifici sul mercato