Alessandro Florenzi (La presse)
Alessandro Florenzi (La presse)

Roma, 16 novembre 2019. Roberto Mancini ha ridato fiducia ad Alessandro Florenzi. Il tuttofare giallorosso è tornato a giocare in azzurro dopo un periodo ai margini rispetto al progetto giallorosso. Mister Fonseca, pur non avendo mai detto una sola parola che possa far pensare a una futura partenza del capitano giallorosso, non sembra avere in grande considerazione Alessandro Florenzi che ha accettato le scelte del tecnico senza polemiche. Sulla questione è ritornato dai microfoni di Sport Mediaset raccontando il periodo non facile che sta vivendo. “Non ho giocato per far cambiare idea al mister ma l’ho fatto per me stesso” – ha detto Florenzi commentando la sua ultima gara in azzurro, la gara vinta dall’Italia per 3 reti a 0 contro la Bosnia di Dzeko – “Penso solo a giocare, voglio dare il mio contributo alla Roma. Spero che nel breve periodo possa riuscire a mettere in difficoltà il mister, che ora sta facendo altre scelte che rispetto”. Florenzi torna anche sul suo ruolo da capitano della Roma, ruolo del quale si sente investito non solo in campo ma anche fuori, una fascia pesante che gli chiede di dare l’esempio sempre, sia con i piedi che con le parole. “Se devo fare il capitano devo dare l’esempio: come successo negli anni scorsi, metto la Roma davanti a me” – ha concluso Florenzi – “Tutti dobbiamo stare in silenzio e lavorare, perché se lo fa il capitano tutti lo fanno di conseguenza”.

DZEKO: “SE CONTINUIAMO COSÌ NON ABBIAMO ALCUNA SPERANZA”. Parla dell’ultimo match delle qualificazioni a EURO2020 anche Edin Dzeko, capitano della Bosnia che è uscita con le ossa rotte dalla gara contro l’Italia. “Hanno segnato ogni volta che hanno tirato in porta. Così non va bene, le cose devono cambiare se vogliamo andare agli Europei”– ha detto Dzeko a ‘sport.ba’ – “Abbiamo buoni giocatori , ma devono chiedersi perché non giocano nei loro club, vedremo cosa accadrà. Nessuno ci lascerà vincere facilmente e se non creiamo di più non abbiamo nessuna speranza”. La Bosnia non ha più la possibilità di qualificarsi attraverso il piazzamento nel girone J ma farà gli spareggi come vincente del gruppo B3 di Uefa Nations League per provare a partecipare a Euro2020.