Gregoire Defrel
Gregoire Defrel

Firenze, 1 giugno 2020 - Il Sassuolo espugna il “Franchi” di Firenze 3-1 e virtualmente chiude il discorso salvezza: sono 12 i punti di vantaggio sul Lecce terzultimo. Gli uomini di De Zerbi, grazie alla doppietta di Defrel (il primo gol su rigore) vanno al riposo sul 2-0, mentre nella ripresa Muldur cala il tris e chiude i conti per i neroverdi. Nel finale la Viola trova il gol della bandiera con il colpo di testa di Cutrone. Con questo ko, il secondo consecutivo dopo il 2-1 di Roma con la Lazio, gli uomini di Iachini restano fermi a quota 31, con sei punti di vantaggio sul terzultimo posto, che al momento appartiene al Lecce.

Cronaca. Una doppietta di Gregoire Defrel consente al Sassuolo di chiudere la prima frazione sul doppio vantaggio. La Fiorentina parte forte e al 3’ si divora l’1-0 con Chiesa: palla verticale di Ghezzal per il numero 25, che s’invola verso la porta e trova un super intervento di Pegolo. Sette minuti e gli ospiti si fanno vedere con Rogerio, la sua punizione viene deviata in angolo da Dragowski. Otto giri di lancette e l’estremo difensore deve superarsi sul tiro di Boga. Il forcing dei nero-verdi viene premiato al 24’: Castrovilli atterra in area di rigore Djuricic, e dal dischetto Defrel spiazza Dragowski e manda avanti i suoi. Passano altri 9’ e gli uomini di De Zerbi raddoppiano ancora con l’ex attaccante della Roma. Boga, con un guizzo dei suoi, avvia l’azione, Djuricic, con un filtrante perfetto, serve il numero 11, che da dentro l’area trafigge l’incolpevole Dragowski. Nel finale, poi, la Fiorentina si rifà viva dalle parti di Pegolo e né Castrovilli (35’) né Chiesa (39’) riescono a riaprire il match. Da segnalare che nel mezzo delle due occasioni per gli uomini di Iachini, il Sassuolo trova il 3-0 con Traoré, il gol viene annullato per fuorigioco dello stesso centrocampista numero 23.

Nel secondo tempo il Sassuolo continua a mettere sotto la Fiorentina e cala anche il tris con Muldur. Gli uomini di De Zerbi, con questa vittoria, toccano quota 37 e si portano a +12 sul terzultimo posto. Al 57’ la Fiorentina va vicinissima all’1-2 con Pezzella, il suo colpo di testa finisce sul palo. Altri 2’ e la Viola ci riprova con Ribery, la conclusione non impensierisce Pegolo. Sessanta secondi e Dragowski blocca agevolmente il tiro di Berardi. Un altro giro d’orologio e il Sassuolo triplica il suo vantaggio: Muldur scippa il pallone a Castrovilli in piena area di rigore e con un preciso sinistro deposita la sfera in fondo al sacco. Gli ospiti non demordono e al 63’ Djuricic, dalla distanza, scalda i guantoni di Dragowski. La Fiorentina prova a rientrare nel match due volte con Duncan, ma entrambe le occasioni non sortiscono gli effetti sperati. Nel finale Pegolo è superlativo su Cutrone e mantiene la porta inviolata. Sessanta secondi e l’ex Milan, di testa, sigla il gol della bandiera per i Viola. Gli uomini di Iachini portano a casa il secondo ko consecutivo dopo il 2-1 contro la Lazio e mantengono 6 punti di vantaggio sul terzultimo posto.

 

Tabellino

Fiorentina-Sassuolo 1-3 24’ rig. e 35’ Defrel, 61’ Muldur, 89’ Cutrone (F)

Fiorentina (3-4-3): Dragowski; Milenkovic, Pezzella, Ceccherini (64’ Igor) ; Lirola (51’ Cutrone), Pulgar, Castrovilli (64’ Duncan), Dalbert; Ghezzal (76’ Benassi), Chiesa, Ribery (64’ Sottil). Allenatore: Giuseppe Iachini.

Sassuolo (4-3-3): Pegolo; Muldur, Chiriches, Ferrari, Rogerio (46’ Kyriakopoulos); Locatelli (62’ Bourabia), Magnanelli; Djuiricic (81’ Ghion), Boga; Defrel (81’ Caputo), Traoré (46’ Berardi). Allenatore: Roberto De Zerbi.

Ammoniti: Ceccherini, Pulgar, Castrovilli, Ghezzal (F); Rogerio, Traoré (S)

Arbitro: Sig. Daniele Chiffi