Fiorentina-Napoli, Ghoulam e Dabo in azione
Fiorentina-Napoli, Ghoulam e Dabo in azione

Firenze, 9 febbraio 2019 - Un primo tempo al fulmicotone su entrambi i fronti ma senza reti e una ripresa vissuta con il freno a mano tirato da parte sia della Fiorentina che del Napoli: nasce da qui lo 0-0 del Franchi che scontenta entrambe le compagini, ma probabilmente i maggiori rimpianti sono degli azzurri, che non approfittano dei tanti infortuni che colpiscono i giocatori viola negli ultimi minuti.

Rivivi la diretta testuale

TANTE OCCASIONI - Con Albiol fuori causa e Milik non al 100%, Ancelotti si affida a Maksimovic accanto a Koulibaly in difesa e a Mertens con Insigne in avanti. Emergenza in difesa per Pioli, mentre in attacco a sorpresa rimane fuori Simeone. La prima occasione è di marca Napoli: Zielinski approfitta di un errore di Veretout e scarica su Lafont, la cui respinta corta innesca il tap-in sprecato da Insigne. Il portiere di casa si dimostra all'altezza pure all'11', quando Ghoulam, subentrato al 5' all'infortunato Mario Rui, arma la botta di Mertens. Le prime tracce di Fiorentina arrivano al 19', quando Gerson serve basso Chiesa, il cui mancino è deviato fuori da Maksimovic. Al 22' Allan scippa l'esterno ex Roma e alimenta Mertens, che a sua volta spedisce la sfera sul lato opposto: Callejon arriva all'appuntamento con la palla ma la mira è errata. Attorno alla mezz'ora il match si infiamma su entrambi i fronti: il Napoli sfiora la rete con il destro al volo di Mertens, la Fiorentina con il blitz di Veretout e l'inserimento di Chiesa. Al 36' i riflessi di Lafont sono eccellenti sul piatto morbido di Mertens, mentre in pieno recupero, sugli sviluppi di un corner, è una deviazione viola a spedire out il destro di Insigne: poco prima, a parti inverse, il volto di Koulibaly aveva impattato la girata di Hancko.

RIMPIANTI MILIK - Il copione non cambia nella ripresa, quando Insigne da una parte e Fernandes dall'altra cercano la conclusione da fuori. Va meglio a Zielinski, che al 53', con un mancino al volo, centra la porta di casa ma trova sulla sua strada i soliti riflessi di Lafont: quest'ultimo al 71' vola per intercettare il gran sinistro a giro di Fabian Ruiz, ma per sua fortuna la palla di spegne di poco lontana dall'incrocio. I ritmi via via diminuiscono, complice qualche guaio fisico di troppo che assilla soprattutto la Fiorentina, che conclude con uno stoico Pezzella centravanti. Il premio per i viola è un punto meritato e di platino che resiste anche ai due tentativi di Milik in pieno recupero, di cui uno clamoroso in scivolata a tu per tu con Lafont. 

Il tabellino

Fiorentina (4-3-3): Lafont 7; Ceccherini 6.5, Pezzella 6.5, Hancko 6 (12'st Vitor Hugo 6), Biraghi 6; Dabo 6, Edimilson Fernandes 6.5, Veretout 6; Chiesa 6.5, Muriel 6, Gerson 5.5 (23'st Mirallas sv, 35'st Simeone sv). In panchina: Terracciano, Brancolini, Norgaard, Antzoulas, Graiciar, Pjaca. Allenatore: Pioli 6.5.

Napoli (4-3-3): Meret 6; Hysaj 6, Maksimovic 6, Koulibaly 6.5, Mario Rui sv (5'pt Ghoulam 6); Allan 6, Fabian Ruiz 6.5, Zielinski 6.5; Callejon 5.5, Mertens 5.5 (17'st Milik 6), Insigne 5.5 (32'st Verdi sv). In panchina: Ospina, Karnezis, Malcuit, Ounas, Luperto, Chiriches, Diawara. Allenatore: Ancelotti 6.

Arbitro: Calvarese di Teramo 5.

Note: Spettatori: 29.377 per un incasso di 522.089 euro. Ammoniti: Dabo, Veretout, Callejon, Zielinski, Ghoulam, Maksimovic. Angoli: 5-5. Recupero: 3', 5'. Prima del fischio di inizio è stato osservato 1' di silenzio in ricordo delle vittime dell'incendio avvenuto nelle scorse ore all'interno del centro sportivo del Flamengo.