Fiorentina-Milan (Ansa)
Fiorentina-Milan (Ansa)

Roma, 20 novembre 2021 - Il Franchi fa festa nel nome di Dusan Vlahovic: con una doppietta e un assist l'attaccante serbo trascina la Fiorentina nell'incredibile vittoria contro il Milan. A nulla servono i due gol di Zlatan Ibrahimovic e l'autorere di Venuti nella ripresa che non bastano ai rossoneri per evitare la prima sconfitta in questo campionato. Nonostante il finale da brividi la viola si porta a casa i tre punti e punta alla risalita in classifica.

Primo tempo

La partita sembra mettersi subito bene per il Milan che dopo pochi minuti di gioco sblocca il risultato con la rete di Ibrahimovic, ma l'arbitro annulla tutto per una posizione di fuorigioco. Ad approfittarne è la Fiorentina che acquisisce fiducia con il passare dei minuti e al 15' si porta in vantaggio con Duncan che approfitta di un regalo della coppia Gabbia-Tatarusanu: il portiere non trattiene il pallone e il difensore non fa in tempo a spazzarlo via per evitare la rete dell'1-0. Nonostante lo svantaggio i rossoneri continuano a provare la manovra offensiva, trascinati soprattutto da uno straordinario Leao che si avvicina al pareggio in più occasioni, ma in pieno recupero Vlahovic serve un ottimo pallone a Saponara che con un tiro a giro segna il raddoppio.

Secondo tempo

La ripresa diventa rovente e tutto accade nel giro di 7 minuti: la Fiorentina, trascinata dal grande entusiasmo del primo tempo, continua a fare la sua partita arginando gli attacchi del Milan e al 60' mette virtualmente in ghiaccio i 3 punti grazie al grandissimo gol di Vlahovic che scarta tutta la difesa rossonera e con un sinistro micidiale in diagonale segna il 3-0. Con la viola appagata esce fuori la squadra di Pioli grazie a Ibrahimovic: al 62' lo svedese approfitta di una dormita della difesa avversaria per accorciare le distanze e al 67' trova la sua doppietta personale a due passi dalla porta. La partita si accende in un attimo con il Milan che cerca tutte le strade buone per raggiungere il pareggio, ma a mettere fine ai giochi ci pensa ancora Vlahovic che soffia palla a Theo Hernandez, segna il 4-2 e diventa il secondo giocatore nella storia della Fiorentina a segnare 27 gol in un anno solare, dopo Hamrin. Nell'ultimo minuto della ripresa la squadra di Pioli tenta il tutto per tutto con un assalto a Terracciano che produce l'autogol di Venuti, con Ibrahimovic che prima manda la palla sulla traversa e poi induce l'avversario all'errore. Nulla da fare per i rossoneri che trovano al Franchi la prima sconfitta di questa stagione e restano in attesa di Inter-Napoli per avere notizie sul primo posto. Festeggia invece il popolo viola, con la squadra di Italiano che raggiunge Lazio e Juventus in classifica.