Dusan Vlahovic (Ansa)
Dusan Vlahovic (Ansa)

Bologna, 31 ottobre 2021 - La Toscana sorride nelle gare della giornata 11 di Serie A in programma domenica pomeriggio. Vince contro lo Spezia una Fiorentina trascinata dalla tripletta di Vlahovic che forse, a prescindere dalla questione rinnovo, chiude definitivamente gli screzi avuti con il tifo più acceso del Franchi e vince l'Empoli sul campo del Sassuolo, inizialmente in vantaggio grazie a un'autogol di Tonelli: nella ripresa ci pensano Pinamonti dal dischetto e Zurkowski (curiosamente un prodotto proprio del vivaio viola) a gelare i neroverdi, per i quali stavolta il recupero, a differenza della gara con la Juventus, si rivela fatale. Insomma, se Vincenzo Italiano vince contro il suo passato lo stesso non si può dire di Alessio Dionisi, sconfitto dalla squadra che ha trascinato in Serie A tra applausi e complimenti. Pari senza gol ma con tanti sbadigli tra Genoa e Venezia: leggermente meglio i padroni di casa, che tuttavia falliscono una ghiotta occasione per sorpassare proprio i veneti e soprattutto per aggiustare una situazione di classifica che resta preoccupante.
 

Fiorentina-Spezia 3-0

 
Il vantaggio della Fiorentina arriva al 44', quando Vlahovic si presenta sul dischetto (rigore concesso per fallo di mano di Gyasi) e spiazza Provedel dopo aver sfiorato la rete già all'11' con un colpo di testa di poco alto. I viola raddoppiano al 62', quando un colpo di tacco di Saponara libera in area Odriozola, che a sua volta apparecchia per il mancino vincente sempre del numero 9, che al 74' cala il tris con un tap-in facile facile dopo aver raccolto una trama ordita da Bonaventura e Callejon.

 

 

Genoa-Venezia 0-0

 
Il pareggio a reti bianche maturato a Marassi non accontenta praticamente nessuno: né il Genoa, più propositivo ma incapace di produrre occasioni tali da impensierire Romero, né il Venezia che, scampato il pericolo del furore iniziale sfoggiato dai rossoblù, nel finale avrebbe potuto addirittura andare a caccia del colpo grosso.

 

 

 


Sassuolo-Empoli 1-2

 


E' con un autorete che si sblocca la situazione per il Sassuolo, che passa al 43' grazie alla deviazione nella propria porta di Tonelli sul tiro di Traoré: proprio l'ex di turno pochi minuti prima aveva impegnato Vicario con una sventola da distanza ravvicinata. Nella ripresa i neroverdi non sono bravi a proteggere il vantaggio trovato in maniera anche piuttosto fortunosa e all'83' vedono gli ospiti pervenire al meritato pareggio con Pinamonti, che trasforma il rigore concesso per fallo di Chiriches su Cutrone. L'Empoli non si accontenta e al 91' completa la rimonta con Zurkowski, che di potenza scaraventa sotto la traversa (e poco oltre la linea di porta) il cross di Henderson.

Leggi anche - Serie A, Roma-Milan: probabili formazioni e dove vederla in tv