Dragowski, estremo difensore della Fiorentina
Dragowski, estremo difensore della Fiorentina

Firenze, 8 luglio 2020 - Si conclude sullo 0-0 il match del “Franchi” tra Fiorentina e Cagliari. Nel primo tempo gli ospiti si vedono annullare un gol all’ex Simeone per posizione di fuorigioco, mentre la Viola, al 38’, colpisce un palo con Duncan. Nel secondo tempo, invece, protagonisti Dragowski e Cragno: il primo, in due occasioni, è miracoloso su Nandez, il secondo sfodera un super intervento su Kouame e preserva il pareggio per i sardi. Gli uomini di Iachini si portano a 35 punti e conservano 8 punti sul terzultimo posto, occupato dal Genoa; altresì, quota 40 e salvezza quasi in ghiaccio per quelli di Zenga.

Cronaca -  Termina senza gol il primo tempo tra Fiorentina e Cagliari, le occasioni, però, non mancano. Pronti via e gli ospiti si rendono subito pericolosi con Nainggolan, il tentativo dell’ex Roma e Inter si spegne di poco sul fondo. Quattro giri di lancette e il Cagliari va in gol con Simeone, che, però, viene annullato per posizione di fuorigioco dello stesso numero 99. Dopo alcuni minuti anche il VAR conferma la bontà della decisione del guardalinee. Il Cagliari continua il suo pressing e al 13’ Rog prova da lontano, il pallone non centra il bersaglio grosso. Tre minuti e la Fiorentina si fa vedere con Chiesa dalla parti di Cragno, il tiro del numero 25 non crea grattacapi all’estremo difensore sardo. Da qui in poi, i Viola prendono in mano le redini del match e sfiorano il vantaggio in varie occasioni. Al 26’ Cragno è abile a farsi trovare pronto sulla conclusione di Lirola, mentre al 39’ gli uomini di Iachini colpiscono un palo clamoroso con Duncan: l’ex Sassuolo lascia partire una mancino potente che sbatte sul palo e percorre, senza superarla, la linea di porta. Altri due minuti ed è Ceccherini a tentare il colpo vincente, la palla esce larga di poco. Successivamente, il minuto 45 regala due spunti, uno per parte: prima Dragowski si supera su Joao Pedro, poi Cragno è miracoloso sul tiro al volo di Ribery.

Il risultato anche nella ripresa resta inchiodato sullo 0-0. Protagonisti del secondo tempo sono i due estremi difensori. Dragowski, nel giro di due minuti (55’ e 56’) è due volte miracoloso su Nandez: nel primo caso il numero 69 con un volo felino sbarra la porta al centrocampista uruguaiano, nel secondo, invece, prima si oppone nuovamente sul numero 18 e poi si ripete sul tentativo seguente di Simeone. Al 78’, poi, entra in gioco Cragno, che, con un volo plastico, s’immola sul preciso colpo di testa di Kouame, entrato in campo da pochissimi minuti. Il match non regala ulteriori sussulti e le due compagini si dividono la posta in palio: la Fiorentina sale a 35 punti, a +8 sul terzultimo posto, mentre il Cagliari raggiunge quota 40 e si attesta in undicesima posizione.
 

Tabellino

Fiorentina-Cagliari 0-0

Fiorentina (3-4-3): Dragowski; Milenkovic, Ceccherini, Caceres; Lirola (59’ Dalbert), Badelj (60’ Pulgar), Duncan, Venuti; Ribery (75’ Kouame), Vlahovic (75’ Cutrone), Chiesa (46’ Ghezzal). Allenatore: Giuseppe Iachini

Cagliari (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Nandez, Birsa (80’ Faragò), Nainggolan, Rog (63’ Ionita), Mattiello; Joao Pedro (63’ Ragatzu), Simeone. Allenatore: Walter Zenga

Ammoniti: Chiesa, Duncan (F); Mattiello, Lykogiannis (C)

Arbitro: Sig. Gianluca Manganiello

 

 

di ROBERTO FRANCESCO MAFFIA