"It's coming home": i tifosi inglesi lo hanno urlato, cantato, affermato per giorni intendendo la loro imminente vittoria degli Europei. In realtà il calcio è tornato in un'altra casa, quella dell'Italia. E ora cosa farà il tifoso inglese che si è tatuato qualche giorno prima della finale agli Europei dell'Inghilterra contro l'Italia proprio la coppa con lo slogan "It's coming home" su uno dei polpacci? Non potrà far altro che aspettare il prossimo torneo internazionale e sperare che la sua Nazionale lo vinca oppure decidere di iniziare a tifare Italia. Dove il calcio da questa sera è ancora più di casa. Di certo la prossima volta dovrà essere un po' meno avventato nella scelta di cosa rappresentare sulla propria pelle.

Euro 2020, cosa dicono i giornali inglesi dopo Italia-Inghilterra