Bruno Pizzul (Ansa)
Bruno Pizzul (Ansa)

Pizzul o Repice, l'Italia sui social si divide nel designare il telecronista della finale Inghilterra-Italia, sostituto di Alberto Rimedio, positivo al Covid. 

Vip e tifosi nel partito di Bruno Pizzul, hashtag #vogliopizzul, pubblicato dal giornalista Luca Bottura, che ha chiesto su Twitter di affidare allo storico telecronista degli azzurri il commento della finale di Wembley. Un cinguettio che ha trovato subito l'appoggio del segretario del Pd, Enrico Letta, che a sua volta lo ha rilanciato.

Mancini come Braveheart: la Scozia tifa Italia

Italia-Inghilterra, dedicato a chi non potrà vederla

Per "Brunone", come lo chiama Bottura, i post sono chiari: "diamo a Pizzul la possibilità di commentare la finale che gli manca". Tanti su Twitter hanno sposato l'idea, "una bella telecronaca", "torno a guardare la partita sulla Rai con lui", ma c'è anche chi frena: "ma lui ne ha voglia?", o anche "ha 80 anni e non reggerà i ritmi", fino al più spiritoso: "Ma qualcuno prima gliel'ha chiesto? No perché magari ha organizzato la grigliatona con gli amici e se la guarda volentieri in Friuli". Non mancano i 'cattivi' che ricordano le finali finite 'male' con lui al microfono: "#vogliopizzul solo se non sei una persona scaramantica". (In realtà il giornalista friulano, tramite le agenzie, ha già risposto picche: “La mia telecronaca alla finale? Lusingato ma non fattibile").

Poi c'è il popolo della radio, quello viziato dall'entusiasmo di Francesco Repice, che ha fatto diventare cult la sua radiocronaca di Italia-Spagna "A Wembley passa l'Italia!". Emozioni trasmesse col cuore, emozioni descritte con la voce: "A questo punto ho un sogno: telecronaca di #Repice. Vi prego", si legge su un post, "sogno #Repice anche se so con lo metteranno mai! Tra i telecronisti Rai il top sarebbe #Bizzotto".

Ed è proprio quest'ultimo, Stefano Bizzotto, il vero favorito a commentare la finale di Wembley degli azzurri, come scrivono molte testate sportive e suggerisce l'esperienza del giornalista, che è uno dei più bravi tra i telecronisti a disposizione della Rai.

Pizzul: l'Italia è un paese strano, importante Rimedio guarisca 

"L'Italia è un paese strano", così ha commentato Bruno Pizzul, a cui l'umorismo non è mai mancato, la notizia di essere diventato un trend topic su Twitter. Lo storico telecronista Rai è stato informato da MOW (mowmag.com), in relazione all'appello sui social di sostiturire Rimedio nella telecronaca della finale di Euro 2020. "Mi fa piacere che la gente si ricordi ancora di me, però il problema principale è che lui guarisca e, comunque, la Rai ha tantissime altre possibilità", ha glissato con molta classe e spiazzante realtà Pizzul al magazine di AM Network. Poi si è lasciato prendere dal suo passato di esperto telecronista: "Per noi chiaramente il pronostico è avverso. Le condizioni ambientali potrebbero risultare determinati", ricordando a tutti gli italiani che proprio il pubblico allo stadio potrebbe essere una variabile complessa, sia per noi, chiaramente, ma anche per loro davanti al pubblico britannico: "Se la squadra dovesse iniziare male, ci metterebbe un nulla a fischiare e a brontolare verso i giocatori. Per cui, se l'Italia gioca come sa e può, di certo possiamo fare bene", ma niente telecronaca.