Patrik Schick, a Roma un'esperienza sfortunata
Patrik Schick, a Roma un'esperienza sfortunata

Possibile sorpresa di questo girone, le furie ceche si presentano a questo Europeo con un squadra giovane e ricca di talento come da tempo non gli accadeva. Dopo la generazione guidata dai Nedved, Cech, Rosicky e Koller, la federazione Ceca ha faticato terribilmente a produrre giocatori di alto livello per garantire il ricambio a questi grandi campioni. Di conseguenza, la Repubblica Ceca era sparita dalle fasi più importanti delle competizioni internazionali: è dal 2006 che non riesce a qualificarsi ai Mondiali e sono quasi dieci anni che non riesce a superare la fase a gironi di un Europeo.

Un percorso incoraggiante 

Durante le qualificazioni per questo Europeo però la Repubblica Ceca ha preso via via fiducia nei propri mezzi. Dopo l’esordio shock a Wembley contro l’Inghilterra , 5-0 per i padroni di casa, Schick e compagni hanno inanellato 5 vittorie in 7 partite (prendendosi anche la rivincita sugli Inglesi, sconfitti 2-1 a Praga) ipotecando secondo posto e qualificazione.

Una rosa di nuove leve

Grazie all’ottimo progetto sportivo portato avanti negli ultimi anni dalle due squadre di Praga, Sparta e Slavia, i giovani cechi hanno avuto la possibilità di crescere e mettersi in mostra giocando partite importanti di Europa e Champions League. Infatti sono molti i giocatori convocati dal ct Silhavy che militano nei campionati più importanti d’Europa: partendo dalla porta, Vaclik (Siviglia) e Pavlenka (Werder Brema) si giocheranno il posto, in difesa Kaderabek dell’Hoffenheim e Coufal del West Ham sono terzini moderni di tutta affidabilità; a centrocampo Jankto, Barak, Darida, Masopust e Soucek formano un reparto solido e completo, soprattutto Soucek si presenta a questo Europeo dopo una stagione da protagonista in Premier League con il West Ham. Davanti due vecchie conoscenze della Serie A, Patrick Schick, ora centroavanti del Leverkusen ma ex di Sampdoria e Roma, e Matej Vydra oggi al Burnley ma con un passato all’Udinese dove con la primavera ha siglato 8 reti, collezionando anche due apparizioni in prima squadra

I convocati

Portieri: Vaclik, Pavlenka, Mandous

Difensori: Kaderabek, Celustka, Kalas, Boril, Brabec, Coufal, Holes, Mateju, Zima

Centrocampisti: Darida, Jankto, Soucek, Masopust, Barak, Kral, Sevcik, Hlozek, Pesek

Attaccanti: Vydra, Krmencik, Schick, Pekhart

La stella: Tomas Soucek

Ct: Jaroslav Silhavy

Le partite

14/06 Scozia-Repubblica Ceca, Glasgow 15:00
18/06 Croazia-Repubblica Ceca, Glasgow 18:00
22/06 Repubblica Ceca-Inghilterra, Londra  21:00