Probabili formazioni
Probabili formazioni

Mattinata di lavoro leggero per la nazionale italiana che ha appena lasciato l'hotel 'Parco dei Principi' di Roma per spostarsi al centro di preparazione olimpica 'Giulio Onesti' dell'Acqua Acetosa. Il programma della rifinitura tattica prevede un risveglio muscolare per le 11.30, seguito dal lavoro sulle situazioni di palla inattiva. Per le 12.30 è invece fissato l'inizio della fase più intensa dell'allenamento. Terminata la rifinitura, gli azzurri torneranno in hotel per poi questa sera raggiungere lo stadio Olimpico, dove ad attenderli ci sarà la Svizzera di Petkovic per la seconda partita nel Girone A dell'Europeo 2020. In queste ore Mancini scioglierà le ultime riserve sull'undici titolare e sull'unico dubbio reale: chi sostiuirà l'infortunato Florenzi nel ruolo di terzino destro? Toloi o Di Lorenzo?  Nel test di questa mattina è stato provato ancora Di Lorenzo. Verratti è recuperato ma dovrebbe partite dalla panchina, Berardi decisamente favorito su Chiesa che potrebbe essere l'arma in più a partita in corso.

Il ct Mancini

"Vogliamo vincere, come loro - ha detto ieri sera Roberto Mancini - ma sappiamo che sara' una partita molto dura e che dipendera' molto da noi. A livello tecnico la Turchia e' forte, ma la Svizzera e' molto organizzata e fisicamente forte, con giocatori di qualita'. Il livello e' piu' alto. Sono sempre tra le prime 10 del ranking europeo, hanno un allenatore come Pektovic che conosce benissimo il calcio italiano, per questo abbiamo grande rispetto. Servirà una gara perfetta senza quasi sbagliare niente. Shaqiri? È un giocatore forte, è una delle migliori mezzepunte in Europa".  Sul ballottaggio in difesa, il Mancio spiega che "Di Lorenzo sa attaccare ma anche Toloi, come visto con l'Atalanta, sa portare la palla dall'altra parte. Non cambierebbe molto".  

La Svizzera

"Non ci sono segreti per battere l'Italia. Dobbiamo essere coraggiosi ed essere in partita per tutti i 90 minuti. Per me e' bello tornare a Roma dopo otto anni. E' la prima volta che torno all'Olimpico". A dirlo e' Bruno Petkovic, commissario tecnico della Svizzera, per due stagioni alla guida della Lazio: "Faremo il nostro calcio. Ogni avversario va trattato con rispetto - ha ammesso il ct svizzero - e l'Italia e' tra le favorite per la vittoria finale del torneo. Dobbiamo mostrare le nostre qualita', dovremo sorprendere, stupire l'
Italia. Cercheremo di farlo giocando il nostro calcio. Dovremo essere piu' veloci, piu' cinici sotto porta. Le gare con le big? Vogliamo dare il 120% come fatto contro le altre grandi Nazionali. Dovremo essere migliori per tutti i 95 minuti. Dovremo dare il massimo, correre tanto, essere forti nei contrasti. Solo cosi' potremo farcela".

Pericolo Shaqiri

Tra i giocatori più temuti degli elvetici un'altra vecchia conoscenza del calcio italiano. "Sara' una grande partita qui a Roma - dice Xherdan Shaqiri già all'Inter con Mancini -. Affronto il mio ex allenatore e sono contento di vederlo. L'Italia negli ultimi due anni ha giocato un grande calcio e sono contento per Mancini, ma voglio dargli una delusione. Dobbiamo superare la loro difesa per segnare, ma bisognera' anche stare attenti a tutto contro una squadra cosi' forte come l'Italia. Vogliamo fare risultato e sono convinto che abbiamo buone possibilita' di passare il turno"

Scommesse: solo la Francia davanti agli azzurri

I bookmakers intanto hanno rivisto le quotazioni per la vittoria finale dell'Europeo 2020 alla conclusione della prima giornata Nel tabellone di Planetwin365, per sempio, alla vigilia del torneo l'Italia era data a 10, dietro a Francia, Inghilterra, Belgio, Germania e Spagna. Oggi soltanto la Francia rimane avanti, a 5,35, mentre la quota dell'Italia ha subìto un taglio deciso, piombando a 6,50. La crescita delle quotazioni azzurre fa arretrare anche Inghilterra e Belgio, malgrado i rispettivi esordi vincenti: gli inglesi passano da 6,35 a 7,00, stessa quota per i belgi che alla vigilia erano a 6,75. A 10, dopo un primo turno deludente, Germania e Spagna (prima erano a 8,60 e 9,20), superate dal Portogallo, passato da 10,50 a 8,50 dopo la complicata, ma alla fine larga, vittoria con l'Ungheria.

Probabili formazioni

Italia (4-3-3): 21 Donnarumma; 25 Toloi, 18 Bonucci, 3 Chiellini, 4 Spinazzola; 18 Barella, 8 Jorginho, 5 Locatelli; 11 Berardi, 17 Immobile, 10 Insigne. All. Mancini
Panchina: 1 Sirigu, 26 Meret, 15 Acerbi, 23 Bastoni, 2 Di Lorenzo, 13 Emerson, 16 Cristante, 7 Castrovilli, 12 Pessina, ) Belotti, 20 Bernaredeschi. 14 Chiesa, 22 Raspadori

Svizzera (3-4-1-2): 1 Sommer; 4 Elvedi, 22 Schär, 5 Akanji; 2 Mbabu, 8 Freuler, 10 Xhaka, 13 Rodriguez; 23 Shaqiri; 7 Embolo, 8 Seferovic. All. Petkovic.
Panchina: 12 Mvogo, 21 Kobel, 3 Widmer. 14 Zuber, 17 Benito, 25 Comert. 26 Lotomba. 24 Omeragic, 20 Fernandes, 15 Sow. 6 Zakaria, 16 Fassnacht, 19 Gavranovic, 18 Mehmedi, 11 Vargas

Arbitro: Sergej Karasev (Russia)
Calcio d'inizio: 21

Dove vederla

La partita dello stadio Olimpico sarà trasmessa in diretta tv da  Rai 1 e Sky con collegamenti a partire dalle 20, 20-30