L'adrenalina è ancora addosso. Difficile mandarla via dopo una notte così. L'Italia è in semifinale agli Europei. Un risultato tanto meritato quanto sudato in campo contro un Belgio a lunghi tratti annichilito dalla compattezza azzurra, ma capace nel secondo tempo di mettere paura a Chiellini e compagni. Il tempo di gustarsi l'impresa di Monaco di Baviera tuttavia è già esaurito. Il gruppo di Roberto Mancini è rientrato a Firenze, nel quartier generale di Coverciano, dove da oggi comincerà a preparare la sfida di martedì prossimo con la Spagna. Quella Spagna che evoca bei ricordi (vedi la vittoria agli ottavi di finale a Euro 2016), ma anche pessimi, come la batosta nella finale di Euro 2012 o il 3-0 incassato quattro anni fa nelle qualificazioni Mondiali, primo passo verso la successiva esclusione dalla kermesse iridata. Quello resta l'ultimo precedente fra le due Nazionali, con il bilancio in perfetta parità: 11 successi per parte e 15 pareggi. 

(Pochi) dubbi di formazione

Contro le Furie Rosse di Luis Enrique mancherà certamente lo sfortunatissimo Leonardo Spinazzola, per il quale si sospetta la rottura del tendine d'Achille (in giornata sono in programma gli esami strumentali). Un brutto colpo per il giocatore della Roma e per la Nazionale, che sulla fascia mancina stava volando grazie alle sue iniziative. A sostituirlo, come accaduto ieri sera dopo l'infortunio, sarà Emerson Palmieri. Per il resto non ci dovrebbero essere novità rispetto alla formazione vista dal 1' contro il Belgio, a meno che Alessandro Florenzi non dimostri a Mancini di poter partire dall'inizio, convincendolo a preferire lui a Giovanni Di Lorenzo. Nessun cambio invece fra centrocampo e attacco, nonostante l'opaca prestazione di Ciro Immobile. Gli allenamenti che separano l'Italia dalla semifinale, che si disputerà a Londra, serviranno per sciogliere questi pochi dubbi. 

Spinazzola: "Il nostro sogno azzuro continua"

"Purtroppo sappiamo tutti com'è andata ma il nostro sogno azzurro continua e con questo grande gruppo nulla è impossibile". È questo il messaggio sui social di Spinazzola, poche ore dopo l'infortunio. "Io vi posso solo dire che tornerò presto, ne sono sicuro", ha aggiunto il terzino dell'Italia e della Roma.

Leggi anche: Le pagelle di Italia-Belgio