Entra sempre più nel vivo la marcia di avvicinamento alla finale di Euro 2020, che questa sera vedrà sfidarsi per il titolo continentale Italia e Inghilterra: mentre in Italia anche a causa del lieve rialzo dei contagi cominciano a susseguirsi le ordinanze locali anti-assembramento e che proibiscono vendita di bevande alcoliche e petardi, a Wembley tutto scorre dando quasi una parvenza di normalità: l’agenzia Ansa, riporta addirittura la notizia dello scoppio di alcuni petardi e fuochi d’artificio nei pressi dell’albergo che ospita gli azzurri. Un episodio che non ha comunque avuto particolari conseguenze per la truppa di Mancini e che sarebbe attribuibile al gesto isolato di alcuni tifosi inglesi. Nel resto della l’affluenza verso lo stadio procede senza intoppi (sono attese 65.000 persone sugli spalti, tra le quali anche oltre 6000 italiani), mentre nei pub e locali del centro la febbre da finale è sempre più alta e si aspetta con ansia il fischio d'inizio di Kuipers.

Leggi anche - Italia-Inghilterra: ultimissime sulla finale degli Europei. "Cuore caldo e testa fredda"