Thorgan Hazard
Thorgan Hazard

Fra i pericoli maggiori per l'Italia nella sfida contro il Belgio ci sarà fra gli altri Thorgan Hazard, che per molti anni è cresciuto all'ombra del fratello maggiore Eden. Invece, in questi Europei non solo è lui a partire dal 1', ma è soprattutto lui a incidere maggiormente. Vedi ad esempio l'ottavo di finale con il Portogallo, quando è stato il suo gol a regalare ai Diavoli Rossi il passaggio del turno. "Con il Portogallo abbiamo sofferto ma anche l'Italia contro l'Austria. In questa fase del torneo, forse, non aver giocato i supplementari sarà un vantaggio - le parole del classe '93 - L'Italia ha impressionato tutti soprattutto nella fase a gironi, mentre ha avuto più difficoltà nell'ultima partita. Ci vorrà una prestazione importante per qualificarsi. Sarà una grande sfida per noi riuscire a batterli, dato che hanno una lunga serie di gare senza sconfitte alle spalle". 

Le condizioni del fratello

Una missione che il Belgio proverà a centrare dovendo forse rinunciare a Kevin De Bruyne e proprio a Eden Hazard. "Eden è importante per la squadra, ma abbiamo già dimostrato che si può fare anche senza di lui. Non è ancora sicuro al 100%: vediamo di giorno in giorno. Alla termine della partita contro il Portogallo era più preoccupato di oggi. Sta lavorando duramente con lo staff medico per prepararsi e penso che abbiamo la fortuna di poter contare su uno dei migliori staff medici al mondo. Eden contro il Portogallo l'ho visto affrontare e lottare su ogni pallone. Un po' come contro il Brasile ai Mondiali del 2018. Ha avuto una stagione difficile ma sta giocando senza paura". 

Leggi anche: Francia eliminata, l'ironia sul web