La delusione di Kylian Mbappe
La delusione di Kylian Mbappe

Francia e Svizzera si affrontano a Bucarest negli ottavi di finale di Euro 2020. Seferovic apre le marcature al 15', poi Rodriguez al 55' sbaglia il calcio di rigore del potenziale 2-0 e gli elvetici crollano: i transalpini vanno all'assalto e Benzema sigla una doppietta al 56' e al 58'. Segue l'eurogol di Pogba al 75', che sembra chiudere il match sul 3-1. Ma gli svizzeri non si arrendono e prima accorciano le distanze con un altro colpo di testa di Seferovic all'81' e poi pareggiano con Gavranovic al minuto 90. Il match va ai supplementari e poi ai rigori bloccato sul risultato di 3-3. Alla lotteria sbaglia il dieci, Kylian Mbappé, che condanna i suoi all'eliminazione. La Svizzera giocherà contro la Spagna ai quarti di finale.

Primo tempo

Deschamps, privo dei terzini sinistri infortunati, improvvisa un 3-4-1-2 con Rabiot largo a sinistra e Griezmann alle spalle di Mbappé e Benzema. Stesso schema per Petkovic, che sceglie Shaqiri a supporto della coppia Embolo-Seferovic. La Svizzera sblocca il risultato al quarto d'ora: Zuber mette in mezzo un traversone dolce proprio sulla testa di Seferovic, che stacca benissimo e indirizza il pallone all'angolino per l'1-0. La Francia prova a cambiare ritmo, senza impensierire mai seriamente Sommer. L'unico tentativo insidioso arriva dal mancino di Rabiot, scagliato al 28' da fuori area e che si spegne a lato di pochi centimetri.

Secondo tempo

La Svizzera riparte a mille e Zuber conquista un calcio di rigore in apertura di secondo tempo. Ricardo Rodriguez si presenta sul dischetto al 54' e si fa ipnotizzare da Lloris, che gli para il penalty e segna un momento di svolta del match. Due minuti dopo, infatti, la partita si ribalta completamente: Benzema pareggia al 56' e mette a segno il 2-1 al 58'. Pogba chiude virtualmente la partita con un eurogol clamoroso che vale il 3-1 al 75'; il centrocampista francese carica il destro dai venticinque metri e toglie le ragnatele da sotto il sette. La Svizzera non si arrende e Seferovic firma la sua doppietta personale al minuto 81, ancora di testa e su assist dalla sinistra di Mbabu. Il finale è incredibile, con Gavranovic che pareggia con un gol straordinario al 90' e Coman che scheggia la traversa al minuto 94. Il match si prolunga ai supplementari sul 3-3.

Tempi supplementari

La prima chance degli extra-time capita sul destro di Pavard, che dal cuore dell'area ci prova e sbatte contro Sommer, autore di un'ottima parata alta. Le due squadre sono molto stanche e la Francia cerca di far emergere il talento individuale dei propri giocatori. Mbappé al 109' e al 110' ha due ottime opportunità ma le spreca entrambe calciando largo. Giroud ci prova di testa al 119' ma Sommer gli dice di no con una presa plastica che chiude i tempi supplementari.

Calci di rigore


Segnati: Gavranovic (SUI), Pogba (FRA), Schar (SUI), Giroud (FRA), Akanji (SUI), Thuram (FRA), Vargas (SUI), Kimpembe (FRA), Mehmedi (SUI)

Falliti: Mbappé (FRA)


Leggi anche: Donnarumma: "Sogno il Pallone d'Oro"