Olivier Giroud diventerà milanista? Intanto guida la Francia
Olivier Giroud diventerà milanista? Intanto guida la Francia

Roma, 27 maggio 2021 - I francesi campioni del mondo in carica sono i grandi favoriti non solo per la qualificazione agli ottavi di finale di Uefa Euro 2020, ma per la vittoria della stessa competizione. È stato il possibile futuro milanista (stando ai bene informati di calciomercato) Olivier Giroud con 6 gol il miglior marcatore dei Galletti nelle qualificazioni. E il bilancio nella massima manifestazione continentale non è niente male: 2 titoli, nel 1984, trascinata da Michel Platini, e nel 2000, ai danni, purtroppo, della nostra Italia. Nel 2016 è stata finalista, battuta 1-0 nei supplementari dal Portogallo. Il commissario tecnico, Didier Deschamps, ha trascorsi decisamente importanti: da capitano dei Bleus, ha conquistato la Coppa del Mondo 1998 ed Euro 2000.

Allenatore della Francia dal 2012, ha vinto il mondiale del 2018 e cercherà di conquistare la seconda doppietta della sua carriera in questo 2021. Nel frattempo ha pre-convocato i seguenti giocatori: portieri Lloris (Tottenham), Mandanda (Olympique Marsiglia) e il neo rossonero Maignan; difensori Pavard (Bayern Monaco), Dubois (Lione), Varane (Real Madrid), Zouma (Chelsea), Kimpembe (PSG), Lenglet (Barcellona), L. Hernandez (Bayern Monaco), Digne (Everton), Koundé (Siviglia); centrocampisti Kanté (Chelsea), Pogba (Manchester United), Rabiot (Juventus), Tolisso (Bayern Monaco), Sissoko (Tottenham), Lemar (Atletico Madrid); attaccanti M. Thuram (Borussia ‘Gladbach), Coman (Bayern Monaco), Mbappé (PSG), Griezmann (Barcellona), Giroud (Chelsea), Benzema (Real Madrid), Ben Yedder (Monaco), Dembélé (Barcellona).

Il calciatore chiave è Antoine Griezmann: il peso nella Nazionale francese del miglior giocatore e capocannoniere di Uefa Euro 2016 è aumentato nel tempo: ora l’attaccante del Barcellona è un leader sia in campo che fuori. L’osservato speciale è Clément Lenglet: l’atleta si è ambientato quasi senza sforzo al Barcellona e, dopo l’esordio in Nazionale maggiore a giugno 2019, si candida a essere titolare con Raphaël Varane nella difesa di Deschamps. La Francia si è qualificata a Euro 2020 grazie al primo posto nel gruppo H con 8 vittorie su 10 e 25 punti, due in più della Turchia. La sconfitta per 2-0 contro la Turchia dell’8 giugno 2019 è stata l’unica subita dalla Francia nei 90 minuti nelle ultime 17 partite degli Europei (13 vittorie, 3 pareggi), prima della prima giornata.

La Francia partecipa al 13esimo torneo consecutivo tra Mondiali ed Europei. L’ultima assenza da una competizione internazionale risale alla Coppa del Mondo 1994: da allora ha raggiunto cinque finali, vincendone tre. È alla decima partecipazione alla competizione continentale, l’ottava consecutiva: la sua ultima assenza risale al 1988. A Uefa Euro 2016, la squadra di Deschamps è arrivata prima nel girone davanti a Svizzera, Albania e Romania, quindi ha battuto la Repubblica d’Irlanda per 2-1 agli ottavi, primo successo nella fase a eliminazione diretta dal 2000.

Dopo la vittoria contro l’Islanda ai quarti (5-2) e la Germania in semifinale (2-0) è arrivata la cocente sconfitta contro il Portogallo a Saint-Denis. I Bleus, però, si sono riscattati da quella delusione vincendo il Mondiale del 2018 grazie a un 4-2 sulla Croazia, riconquistando il titolo 20 anni dopo. Dopo aver vinto il Mondiale (1998) e l’Europeo (2000) da giocatore, Deschamps può ripetere l’impresa da allenatore. Oltre alla Francia, solo Germania Ovest (Euro 1972, Mondiale 1974) e Spagna (Euro 2008 e 2012, Mondiale 2010) hanno detenuto contemporaneamente entrambi i titoli.