Kylian Mbappè
Kylian Mbappè

Clima tesissimo nello spogliatoio francese in vista dell'avvio della propria avventura agli Europei 2020. I detentori del titolo e favoriti d'obbligo domani  esordiranno contro la fortissima Germania, l'altra grande corazzata del Girone F, ma i problemi per i transalpini sembrano essere più interni che esterni. Giornalisti e tifosi parlano di una vera faida in seno alla nazionale dopo il litigio tra gli attaccanti Olivier Giroud e Kylian Mbappé durante l'ultima amichevole con la Bulgaria e venuta alla luce domenica a 48 ore dal match di Monaco di Baviera.

L'accusa pubblica del 34enne attaccante del Chelsea campione d'Europa e' molto semplice: durante la partita, vinta 3-0 dalla Francia, non avrebbe ricevuto la giusta assistenza dai compagni onostante fosse ben posizionato per essere servito. Parole che la stampa francese ha considerato come un attacco a Mbappè, il bomber del Psg, di 12 anni piu' giovane, reo di non aver passato il pallone, piu' o meno volontariamente, al compagno.

In quella partita Giroud, subentrando a Benzema, ha messo a segno una doppietta ma Mbappe' e' stato uno dei pochi compagni a non esultare con il resto della squadra dopo la prima segnatura. Anzi, c'e' chi ha fatto notare come "camminasse verso la direzione opposta"

Dal canto suo, Mbappe' ha dichiarato di essere rimasto sorpreso dalle reazioni scaturite dalle parole di Giroud. "Non mi preoccupa cio' che ha detto. Sono un attaccante e provo quella sensazione 365 volte in una partita". Poi ha rivelato come ha fatto "i complimenti per i gol" al compagno dopo "averlo visto nello spogliatoio" e di non aver scambiato nessun'altra parola con lui.

Poi l'attacco ai media: "Ho letto della questione sulla stampa ma lui non ha detto niente di male". Secondo il campione del Psg, infine, si tratta di problemi da evitare perche' "siamo tutti qui per rappresentare la Francia".  A tutto cio' si aggiunge un altro problema. Il ritorno di Benzema in Nazionale, dopo un'assenza di oltre cinque anni, potrebbe aver rotto gli equilibri all'interno dello spogliatoio. Secondo quanto ricorda il Guardian, infatti, i rapporti tra la punta del Real Madrid e Giroud - dato vicino al Milan - non sono mai stati idilliaci e la loro "staffetta" potrebbe diventare presto una matassa da sbrigliare per l'allenatore Didier Deschamps.