A Londra è tutto apparecchiato per la finalissima di Euro 2020 tra Italia e Inghilterra. Domani sera a Wembley gli Azzurri avranno la chance di portare a Roma la coppa dell'Europeo per la seconda volta, mentre gli inglesi vanno a caccia del loro primo titolo nella prima finale della loro storia nella competizione. In un Wembley che sarà tutto esaurito (a capienza ridotta al 75%, quindi 60mila persone) la squadra del CT Roberto Mancini sfiderà i ragazzi di Southgate, circondata dai tifosi di casa. Proprio il tecnico della Nazionale ha parlato in conferenza stampa alla vigilia dell'ultimo atto di Euro 2020, assieme al capitano Giorgio Chiellini.

Mancini: "Divertiamoci per altri 90 minuti"

Roberto Mancini vuole chiudere così come ha iniziato: col divertimento e la voglia di giocare come fatto finora. Nessun cambio di stile di gioco, l'Italia non si adatterà all'Inghilterra e, anzi, cercherà di metterla in difficoltà con i propri mezzi migliori: "Loro sono più fisici di noi, ma è capitato spesso che i più piccolini vincessero" afferma Mancini sorridendo, "dovremo giocare palla a terra e divertirci per altri 90 minuti".

Il CT ha fatto parte, da calciatore, di grandi rose della storia italiana, con le quali però non è mai riuscito a sollevare un trofeo: "Questo momento è molto importante per me, spero di conquistare ciò che da calciatore non sono riuscito a vincere. Spero di poter sentire cantare i nostri tifosi a fine partita". Su Sterling: "È un giocatore su cui bisognerà fare attenzione, ma non è l'unico".

Chiellini: "Cuore caldo e testa fredda"

Il capitano Giorgio Chiellini ha speso parole d'elogio per gli avversari di domani, conscio che gli Azzurri si troveranno un ostacolo complicato dinnanzi a loro: "Gli attaccanti inglesi che siedono in panchina sarebbero comunque arrivati in finale, sono davvero forti. Kane è un calciatore che apprezzo tantissimo, dovreste chiedere a Paratici tutte le volte che abbiamo parlato di lui...".

Nessuna polemica sul fatto che l'Inghilterra abbia giocato tutte le partite tranne una in casa, a Wembley: "La sede delle semifinali e della finale si conosceva già, sono stati bravi loro ad arrivarci. Per noi non cambierà nulla, è già capitato che una nazionale giocasse in casa la finale di un torneo come questo. Per vincere dovremo avere cuore caldo e testa fredda".

Le probabili formazioni

Mancini non dovrebbe cambiare nulla dell'undici visto contro la Spagna in semifinale. In porta ci sarà Donnarumma, davanti a lui la difesa a quattro con Emerson Palmieri e Di Lorenzo sulle fasce e Chiellini e Bonucci centrali. A metà campo Verratti, Barella e Jorginho, in avanti confermato Chiesa con Immobile e Insigne.

Italia-Inghilterra, giallo Foden: "Piccolo trauma"

Southgate sceglierà il 4-2-3-1 con Pickford in porta, Walker, Stone, Maguire e Shaw sulla linea difensiva e Phillips e Rice come mediani. In attacco Saka favorito su Sancho, accanto a Mount e Sterling che sosterranno l'unica punta Kane.

Italia (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Bonucci, Chiellini, Emerson Palmieri; Barella, Jorginho, Verratti; Insigne, Chiesa, Immobile.

Inghilterra (4-2-3-1): Pickford; Walker, Stones, Maguire, Shaw; Phillips, Rice; Sterling, Mount, Saka; Kane.





 

 

Italia-Inghilterra: quando e dove vederla in tv


Il fischio d'inizio per la finale di Euro 2020 è fissato per le ore 21 di domani, domenica 11 luglio. Il match si disputerà a Wembley e sarà visibile in chiaro sia su Rai Uno che su Sky Sport. L'emittente satellitare, infatti, ha deciso di aprire la visione dei suoi canali - solitamente dedicati agli abbonati - a tutti, anche ai non abbonati. La partita sarà in diretta streaming anche su Rai Play, Sky Go e Now Tv.

Leggi anche: Berrettini-Djokovic, quando e dove vederla