Chiellini assieme a Jorginho e Pessina
Chiellini assieme a Jorginho e Pessina

Roma, 4 luglio 2021 - Sarà la sfida fra Italia e Spagna, in programma per martedì 6 luglio (calcio d'inizio alle 21) a Londra, a dare il via alle semifinali di Euro 2020. Gli Azzurri, a dir poco esaltanti contro il Belgio, affrontano le Furie Rosse, vittoriose sulla Svizzera solo dopo i calci di rigore. A Wembley si annuncia una gara vibrante e dall'esito incerto, in occasione della quale si confronteranno i due migliori attacchi del torneo (12 le reti realizzate dagli iberici finora, nove quelle messe a segno da Insigne e compagni). A differenza della Nazionale di Roberto Mancini però quella guidata da Luis Enrique ha dimostrato molta meno solidità nel reparto arretrato, incassando cinque gol, contro i due dell'Italia. I precedenti sono in perfetta parità: 11 successi per parte e 15 pareggi. Occhio però, perché se consideriamo solo le gare valide per una fase finale di un campionato Europeo, il bilancio sorride agli Azzurri, in vantaggio per due due successi a uno, con anche tre pareggi. 

Inghilterra alla caccia della prima finale

Sulla carta si annuncia decisamente meno equilibrio nell'altra semifinale, quella fra l'Inghilterra e la sorprendente Danimarca. Nei quarti di finale, Kane e soci hanno demolito 4-0 l'Ucraina, mentre la squadra allenata da Kasper Hjulmand ha avuto la meglio della Repubblica Ceca per 2-1. La partita andrà in scena mercoledì 7 luglio, alle 21, a Wembley e questo non potrà che essere un importante fattore per la Nazionale dei Tre Leoni, che va alla caccia della prima finale della sua storia a un Europeo. Sarà la 14esima volta che le due selezioni si confronteranno: l'ultimo precedente ha sorriso la Danimarca, impostasi per 1-0 in un match valido per la Nations League. 

Leggi anche: Juventus, Chiellini pronto a rinnovare fino al 2022