I giocatori russi esultano dopo il gol (Ansa)
I giocatori russi esultano dopo il gol (Ansa)

San Pietroburgo, 16 giugno 2021 - Dopo il butto ko rimediato contro il Belgio, la Russia rialza la testa e trova la prima fondamentale vittoria in questo Europeo: a farne le spese è la Finlandia che dopo il trionfo all'esordio contro la Danimarca è costretta ad alzare bandiera bianca a causa del gol di Miranchuk arrivato nei minuti di recupero del primo tempo.

Primo tempo

Inizia subito forte la Russia trascinata dai suoi attaccanti, ma la prima grande occasione capita sui piedi di Pohjanpalo disinnescato soltanto dal fischio dell'arbitro che segnala un fuorigioco. La Finlandia prova ad organizzare la sua manovra offensiva affidandosi alla freschezza del suo numero 20, ma alla fine sono sempre i ragazzi di Cherchesov ad avere la meglio e a trovare le chance più importanti con Dzyuba. La partita si gioca molto sul piano fisico, ma alla fine del primo tempo a sbloccarla è un bellissimo gesto tecnico di Aleksey Miranchuk: il giocatore dell'Atalanta al 47' fa partire un sinistro dal limite dell'area che disegna una traiettoria perfetta e beffa il portiere avversario.

Secondo tempo

Con la prodezza di Miranchuk la Russia prova a gestire la ripresa senza correre troppi rischi. La Finlandia prova a essere propositiva affidandosi a Pukki, un po' opaco nella prima parte di gioco, ma non trova nessuna occasione importante per provare a raggiungere il pareggio. Soltanto nei minuti finali il capitano Arajuuri cerca il colpo di testa a seguito di un calcio di punizione, ma il tentativo finisce fuori dalla porta per la gioia della nazionale russa che può festeggiare il primo trionfo in questo torneo, arrivato grazie a una splendida giocata di uno dei suoi migliori calciatori.

Il tabellino:

FINLANDIA (3-5-2): Hradecky; Toivio (39' st Jensen), Arajuuri, O'Shaughnessy; Raitala (30' st Soiri), Schuller (22' st Kauko), Lod, Kamara, Uronen; Pukki (30' st Lappalainen), Pohjanpalo. In panchina: Joronen, Jaakkola, Vaisanen, Sparv, Alho, Valakari, Ivanov, Forss. Allenatore: Kanerva.

RUSSIA (4-3-3): Safonov; Mario Fernandes (26' pt Karavaev), Diveev, Dzhikiya, Kuzyaev; Zobnin, Barinov, Ozdoev (16' st Zhemaletdinov); Miranchuk (40' st Mukhin), Dzyuba (40' st Sobolev), Golovin. In panchina: Shunin, Dyupin, Semenov, Cheryshev, Zabolotny, Fomin, Evgenyev, Makarov. Allenatore: Cherchesov.

Arbitro: Danny Makkelie (Olanda).

Marcatore: 47' pt Miranchuk.

Note: ammoniti: Kamara, O'Shaughnessy, Barinov, Ozdoev, Dzhikiya. Angoli: 1-4. Recupero: 6' pt, 7' st.