La Danimarca agli Europei
La Danimarca agli Europei

Da uno Schmeichel all'altro. La porta della Danimarca è un vero affare di famiglia: per 14 anni fra i pali della Nazionale danese c'è stato quel Peter Schmeichel che è stato accreditato fra i più forti portieri del ventesimo secolo, oggi c'è il figlio Kasper. Anch'egli con un posto da titolare garantito. E non solo perché "lo manda papà", che peraltro ha festeggiato la vittoria degli Europei nel 1992. Di fatto nella Nazionale danese chi milita nel campionato casalingo è una sorta di mosca bianca. Basti pensare ai tre portieri convocati dal commissario tecnico Kasper Hjulmand per gli Europei: Kasper Schmeichel gioca in Inghilterra nel Leicester, Jonas Lossl sempre in Inghilterra, ma nell'Everton, e Fredrik Rennow in Germania nello Schalke 04. Altra curiosità: la Danimarca porta agli Europei 2021 una pattuglia di sette "italiani": Eriksen dell'Inter, Kjaer del Milan, Stryger Larsen dell'Udinese, Maehle dell'Atalanta, Cornelius del Parma, Skov Olsen del Bologna e Damsgaard della Sampdoria.

I convocati

Portieri Kasper Schmeichel (Leicester), Jonas Lossl, (Midtjylland), Frederik Rennow (Schalke 04), difensori Jens Stryger Larsen (Udinese), Simon Kjaer (Milan), Andreas Christensen (Chelsea), Joachim Andersen (Fulham), Daniel Wass (Valencia), Mathias J›rgensen (Copenaghen), Joakim Maehle (Atalanta), Jannik Vestergaard (Southampton), Nicolai Boilesen (Copenhagen), centrocampisti: Mathias Jensen (Brentford), Christian Norgaard (Brentford), Pierre-Emile Hojbjerg (Tottenham), Thomas Delaney (Borussia Dortmund), Anders Christiansen (Malmoe), Christian Eriksen (Inter), Mikkel Damsgaard (Sampdoria), Robert Skov (Hoffenheim), attaccanti Martin Braithwaite (Barcelona), Andreas Cornelius (Parma), Andreas Skov Olsen (Bologna), Yussuf Poulsen (Lipsia), Kasper Dolberg (Nizza), Jonas Wind (Copenhagen).

Il percorso di qualificazione

Tanti pareggi hanno caratterizzato il percorso della Nazionale danese verso la qualificazione a questi Europei. Una Danimarca che è riuscita a mettere a segno valanghe di reti solo contro compagini manifestamente inferiori come Gibliterra, il Lussemburgo o la Georgia, ma che nei match con pari grado come Svizzera e Irlanda ha faticato. Fatica che è comunque stata ripagata: fra vittorie e pareggi, Eriksen e compagni sono arrivati agli Europei da imbattuti. Decima partecipazione alla manifestazione continentale per una Danimarca che ha sempre strizzato l'occhio al campionato italiano. Una curiosità: il capitano di questa rappresentativa è Simon Kjaer, milanista come milanisti sono stati anche l'ex attaccante Jon Dahl Tomasson e Thomas Helveg. Fra i danesi più noti si ricordano i Laudrup: Michael ha giocato nella Juventus, Brian nella Fiorentina. Mentre Martin Jorgensen è stato per anni il leader silenzioso dell'Udinese.

La probabile formazione

Formazione tipo (4-2-3-1): Schmeichel; Dalsgaard, Kjær, Christensen, Stryger; Delaney, Schöne; Poulsen, Eriksen, Braithwaite; Cornelius. All. Hjulmand.

I precedenti 

La Danimarca ha vinto ben 39 volte, pareggiato nove e perso 11 contro la Finlandia. Il dato impressionante riguarda le reti: 154 quelle segnate e solo 58 quelle subite. Con la Russia il bilancio è invece di un solo successo, un pareggio e ben nove sconfitte, mentre con il Belgio le vittorie sono state nove, tre i pareggi e quattro gli incontri persi.

Il calendario

Danimarca-Finlandia 12 giugno alle 18 a Copenaghen

Danimarca-Belgio giovedì 17 giugno alle 18  a Copenaghen

Russia-Danimarca lunedì 21 giugno alle 21 a Copenaghen