Lazio Celtic (Ansa)
Lazio Celtic (Ansa)

Roma, 7 novembre 2019 - La Lazio 'grande' in campionato è sempre più 'piccola' in Europa League. All'Olimpico contro il Celtic aveva una possibilità a disposizione per tenere alte le speranze di qualificazione ma contro gli scozzesi la vittoria non arriva. Clamoroso ko che riduce al minimo le sperenze di qualificazione per i Biancocelesti a causa delle solite amnesie difensive di una squadra che continua ad essere una bella incompiuta. L'1-2 consente al Celtic di passare il turno rimontando il gol di Immobile al 7' con Forrest al 38' sfruttando le disattenzioni dei giocatori di Inzaghi e firmando il successo a tempo scaduto con Ntcham al 95'.

"C'è tanto rammarico, dobbiamo fare mea culpa", ammette Simone Inzaghi al termine del match. "In queste situazioni ci si mette tutto, i gol che non fai, i pali e anche l'arbitro che - aggiunge il tecnico - senza darci quel rigore su Immobile ha indirizzato la gara. Era un rigore clamoroso ma per lo spirito visto, alla squadra ho poco da recriminare: certo, dobbiamo fare mea culpa perché con 23 situazioni nell'area avversaria non possiamo limitarci al gol di Immobile. Andiamo a casa con zero punti e probabilmente andiamo anche a casa anche dall'Europa". Inutile la rete di Immobile (la 101/a in biancoceleste) che ha solo illuso: "C'è tanto rammarico ma in Europa devi concretizzare - ammette il partenopeo - oggi l'abbiamo persa quando non abbiamo segnato il secondo gol. Ora serve un miracolo e adesso purtroppo non dipende più solo da noi. Siamo quasi fuori". Lucida anche l'analisi di Parolo, tra i migliori in campo tra i biancocelesti: "Purtroppo l'Europa ti condanna, basta poco e sei fuori. Ci è mancata la cattiveria e la voglia di vincere. Dispiace tantissimo perché abbiamo dato tutto".

Momenti di tensione al termine della partita disputata allo stadio Olimpico, tra tifosi della Lazio e del Celtic che hanno tentato di entrare in contatto in piazza Risorgimento. Al momento sono 9 le persone fermate dai poliziotti del Reparto Mobile, intervenuti sul posto. La loro posizione è al vaglio.

Europa League, risultati e calendario

La classifica dei gironi

Lazio-Celtic 1-2, rivivi la diretta

 

Tabellino di Lazio-Celtic 1-2, gara valida per la quarta giornata di Europa League, girone E

Lazio (3-5-2): Strakosha; Luiz Felipe, Vavro (81' Berisha), Acerbi; Lazzari, Parolo, Leiva (58' Luis Alberto), Milinkovic, Jony (58' Lulic); Caicedo, Immobile. A disp.: Guerrieri, Patric, Bastos, Adekanye. All. Inzaghi.
Celtic (4-2-3-1): Forster; Elhamed (82' Bitton), Jullien, Ajer, Hayes; McGregor, Brown; Forrest, Christie (77' Ntcham), Elyounoussi; Edouard. A disp.: Gordon, Taylor, Bauer, Sinclair, Morgan. All. Lennon.
Arbitro: Stieler (Ger)
Reti: 7' Immobile, 38' Forrest, 94' Nicham
Ammoniti: Caceido, Brown


Borussia Moenchengladbach-Roma, rivivi la diretta

Cade anche la Roma contro il Moenchengladbach. Due reti per i tedeschi, una per i capitolini. Fa tutto Federico Fazio autore dell'autorete dell'1-0 tedesco e del gol del momentaneo 1-1 prima del nuovo vantaggio dei padroni di casa con Thuram. Si complica la strada per la qualificazione ai sedicesimi per i giallorossi ora appaiati al secondo posto a cinque punti con il Moenchengladbach. L'avvio di primo tempo è equilibrato con la Roma che va vicina al vantaggio al 29' con Pastore: l'ex Palermo è protagonista di una serpentina in area conclusa con un tiro respinto da Sommer. Al 35' la Roma si fa male da sola e passa in svantaggio: Thuram dalla sinistra crossa in area e Fazio nel tentativo di respingere mette nella propria porta siglando l'autogol dell'1-0. Nella ripresa il Borussia ha subito la chance per raddoppiare: Fazio devia un tiro di Thuram ma la palla finisce a Stindl che calcia fuori da pochi passi. La risposta giallorossa è affidata all'autore dell'autorete: Kolarov scodella la palla in area da calcio piazzato e Fazio mette in rete in spaccata. L'episodio scuote la Roma vicina al raddoppio in ripartenza: Veretout ruba palla e fa ripartire Dzeko che lancia Kluivert autore di un mancino fuori misura da posizione defilata. Ma nel finale c'è la beffa: Thuram sfrutta una sponda di testa e sigla il gol del 2-1 definitivo.

 

Tabellino di Borussia Moenchengladbach-Roma 2-1, gara valida per il quarto turno della fase a gironi di Europa League.

Borussia Moenchengladbach (4-2-3-1): Sommer; Lainer, Elvedi, Jantschke (28' Hofmann), Wendt (84' Bensebaini); Ginter, Zakaria; Neuhaus (73' Plea), Benes, Thuram; Stindl. A disp.: Beyer, Kramer, Strobl, Plea, Grun. All. Rose.
Roma (4-2-3-1): Pau Lopez; Santon, Smalling, Fazio, Kolarov; Mancini (58' Diawara), Veretout; Zaniolo (76' Under), Pastore (79' Perotti), Kluivert; Dzeko. A disp.: Jesus, Florenzi, Antonucci, Mirante. All. Fonseca.
Arbitro: Manzano (SPA)
Reti: 35' Fazio (autogol), 64' Fazio, 95' Thuram
Ammoniti: Benes, Mancini, Neuhaus, Thuram, Santon mal