Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 mag 2022

Europa League, la sequenza finale dei rigori e l'errore di Ramsey

Decisivo l'errore dal dischetto di Ramsey: nei tempi regolamentari a segno Aribo e Borré, che trasforma anche l'ultimo penalty

18 mag 2022
giusy anna maria d'alessio
Sport
epa09956584 Eintracht's goalkeeper Kevin Trapp (L) saves the penalty from Rangers' Aaron Ramsey (R) during the penalty shootout of the UEFA Europa League final between Eintracht Frankfurt and Glasgow Rangers in Seville, Spain, 18 May 2022. Eintracht Frankfurt won 5-4 on penalties.  EPA/Jose Manuel Vidal
Europa League, l'errore decisivo di Ramsey ai calci di rigore (Ansa)
epa09956584 Eintracht's goalkeeper Kevin Trapp (L) saves the penalty from Rangers' Aaron Ramsey (R) during the penalty shootout of the UEFA Europa League final between Eintracht Frankfurt and Glasgow Rangers in Seville, Spain, 18 May 2022. Eintracht Frankfurt won 5-4 on penalties.  EPA/Jose Manuel Vidal
Europa League, l'errore decisivo di Ramsey ai calci di rigore (Ansa)

Siviglia, 18 maggio 2022 - Servono i rigori per spezzare l'equilibrio in finale tra Eintracht Francoforte e Glasgow Rangers, arrivate a sorpresa ma meritatamente a contendersi l'Europa League: equilibrio nato da un primo tempo senza grossi sussulti e soprattutto da una ripresa in cui ad Aribo aveva risposto Borré. Sarà proprio quest'ultimo a segnare il penalty diventato decisivo dopo l'errore (l'unico nella serie) di Ramsey, entrato proprio per guadagnarsi la gloria dal dischetto. Niente da fare: a trionfare sono i tedeschi, salvati in particolare nei supplementari da un Trapp in serata di grazia.

Primo tempo

 Al 12' Sow, innescato da una respinta della difesa dei Rangers su un affondo di Kamada, prova a spezzare l'equilibrio con una botta che trova comunque la pronta risposta di McGregor. Quest'ultimo è ancora più determinante al 21' su Knauff, bravo a saltare Barisic: l'Eintracht insiste con il colpo di testa di N'Dicka dagli sviluppi di un corner e con il destro di Sow, ma in entrambi i casi la mira non è precisa. Gli scozzesi soffrono ma al 26' sfiorano la rete con un gran tiro a giro di Aribo che sfiora la porta difesa da Trapp. Poco dopo sull'altro fronte Kostic si lancia in un contropiede da manuale almeno fino al diagonale troppo aperto con cui sciupa tutto. Al 37' i Rangers tornano pericolosi con Lundstram, che gira di testa una punizione battuta da Barisic: Trapp alza la sfera sopra la traversa. Nel lunghissimo recupero (ben 6') Aribo apparecchia per il rimorchio di Jack, che da ottima posizione spara alle stelle.

Secondo tempo

Il primo guizzo della ripresa è di marca Rangers, con Lundstram che vede la sua conclusione dalla distanza deviata in maniera provvidenziale in corner. Gli scozzesi insistono sull'asse Tavernier-Kent: quest'ultimo si divora una grande chance per regalare il vantaggio ai suoi. Vantaggio che comunque si concretizza al 57', quando Sow di testa mette in moto Aribo, che sfrutta la scivolata di Tuta (che nell'occasione si fa anche male) e supera Trapp con un tocco ravvicinato. L'Eintracht prova a replicare con Lindstrom, che al 61' riceve il rimorchio di Knauff e calcia a botta sicura: Bassey salva sulla linea. I tedeschi insistono e sfiorano ancora il pareggio al 68' con Kamada, che per poco non sfrutta un pasticcio di Goldson: Rode serve il giapponese, che prova a scavalcare McGregor ma alza troppo la mira. L'1-1 è nell'aria e matura al 70', quando Kostic dalla sinistra arma la zampata al volo con cui Borré, sbucato alle spalle di Bassey, beffa il portiere scozzese. Sulle ali dell'entusiasmo l'Eintracht insiste con Rode, che serve Hauge, che dalla sua zolla non trova il bersaglio grosso. Poco dopo c'è bisogno dei migliori riflessi di McGregor per respingere un'insidiosa punizione di Kostic, che a ridosso del 90' si rende di nuovo pericoloso con un tiro-cross.

Tempi supplementari

 Ad aprire l'extra-time è una botta alta di Arfield, che poco dopo assiste inerme all'errore del suo compagno di squadra Bassey, che perde la sfera al cospetto di Borré prima di rimediare con un gran recupero. Al 101' si rivede in avanti Knauff. Nel secondo supplementare al tentativo di Barisic (mancino potente respinto a fatica da Trapp) replica Hrustic con una rasoiata di poco sul fondo. Il botta e risposta continua: da un lato Kent sollecita i riflessi di Trapp e dall'altro Jakic spaventa McGregor con una sventola di poco alta. I Rangers sembrano averne di più e al 119' sfiorano il gol vittoria prima con Kent, il cui tentativo da distanza ravvicinata viene intercettato da Trapp con un miracolo e poi, sul prosieguo dell'azione, con Davis, che manda alle stelle. I rigori diventano realtà anche grazie all'ennesima grande parata di Trapp, che all'ultimo secondo blocca la punizione calciata da Tavernier.

Rigori

Si va quindi ai tiri dal dischetto: segnano Tavernier, Lenz, Davis, Hrustic, Arfield, Kamada, Kostic, Roofe e Borré: l'unico errore, quello decisivo, è firmato Ramsey, paradossalmente entrato proprio per i rigori e invece di fatto il giustiziere dei Rangers.

La sequenza

Rangers i primi a tirare

Tavernier: rete.

Per l'Eintracht Lenz: rete.

Glasgow ancora a segno con Davis, è 2-1.

Risposta tedesca con Hrustic: 2-2

Scozzesi ok con Arfield: 3-2

Non sbagliano i tedeschi: Kamada firma il 3-3

Errore dei Rangers con Ramsey: rigore parato. 

Eintracht avanti con Kostic, se i Glasgow sbagliano coppa ai tedeschi. 

Roofe realizza. Ma se l'Eintracht segna chiude. 

Borré glaciale, è gol: vince l'Eintracht. 

Italia ripescata ai Mondiali? Le parole di Gravina
 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?