11 feb 2022

Eriksen: "Spero che mi trattino come un calciatore normale. Obiettivo Mondiale"

Il danese è stato presentato ufficialmente dal Brentford: "Il debutto? Non lo so, non mi aspetto di giocare subito 90 minuti, ma spero che non ci voglia molto"

francesco bocchini
Sport
Christian Eriksen
Christian Eriksen

Milano, 11 febbraio 2022 - "Una delle prime cose che ho detto al mio cardiologo è stata che il mio obiettivo era quello di tornare in forma per il Mondiale. Mancano ancora molti mesi, una lunga attesa. Farò tutto quello che posso. Prima però voglio aiutare il Brentford a rimanere in Premier League. Sono qui per aiutare la squadra". Parola di Christian Eriksen, che in giornata è stato presentato ufficialmente dalla sua nuova società. Il danese ha raccontato come è nata la trattativa con il club inglese. "Mi sono preso tutto il tempo di cui avevo bisogno, mi sono concentrato sulla famiglia. Con mister Frank ci sono state delle conversazioni telefoniche, mi ha voluto fortemente. Il debutto? Non lo so, non mi aspetto di giocare subito 90 minuti, ma spero che non ci voglia molto". 

Alla ricerca di normalità

L'ex Inter ha cominciato questa settimana ad allenarsi con la squadra: un altro passo verso il ritorno alla normalità dopo quanto accaduto l'estate scorsa durante gli Europei, quando il classe '92 è collassato in campo per un arresto cardiaco. "Mi sento normale. L'unico problema è negli aeroporti, con i sistemi di sicurezza. Spero che con il tempo si parlerà sempre più di calcio e meno di quanto è successo in estate - l'auspicio di Eriksen - Spero che mi trattino come tutti gli altri. Mi è stato dato il via libera e non dovete preoccuparvi per me. Se ci fossero state delle preoccupazioni non sarei tornato a giocare. Mi sento pronto al 100%". 

Leggi anche: Roma, futuro incerto per quattro titolari

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?