Uno dei primi allenamenti di Cassano con la Virtus Entella

Chiavari, 12 ottobre 2018 - La Virtus Entella, volente o nolente, si è presa le luci della ribalta nell'ultima settimana. Dall'arrivo di Antonio Cassano, che continua ad allenarsi con la squadra di mister Roberto Boscaglia in attesa di capire se ci sarà la firma o meno di un qualsivoglia accordo, al rinvio della decisione del Tar del Lazio in merito a quale campionato debba affrontare in questa stagione la società ligure. La Virtus resta infatti nel limbo fra B e C, nonostante abbia già disputato la prima giornata del terzo campionato italiano, battendo in trasferta il Gozzano per 3 a 1. Era il 17 settembre e da quel momento i biancazzurri non sono più scesi in campo per gare ufficiali.

Un caso che fa discutere e che ha attirato l'attenzione pure di Cristiano Militello, conduttore della rubrica “Striscia lo Striscione” in onda su Canale 5 all'interno di Striscia la Notizia. "E' il 10 ottobre. Che dite, prima di Natale glielo fate sapere che campionato deve giocare", ha twittato il comico. La risposta dell'Entella non si è fatta attendere. "Grazie di cuore per aver posto una domanda a cui nessuno ti darà risposta, ma noi non demordiamo. Se mandi una troupe ti raccontiamo la nostra vita da fantasmi nel calcio italiano", si legge sul profilo Twitter ufficiale dei liguri, che nel frattempo si tengono occupati con una serie di amichevoli.

L'ultima in ordine di tempo è quella prevista per oggi a Cornaredo, dove andrà in scena la sfida con il Lugano. Un'occasione per i tifosi di osservare da vicino le movenze di Cassano, ma pure per manifestare la propria vicinanza a un club e a un gruppo di calciatori che al 12 ottobre ancora non conoscono il proprio destino.