23 mar 2022

Dybala-Inter, Marotta non affonda. Ma un tentativo ci sarà

Marotta non affonda il colpo per Dybala, ma ci proverà, mentre si muovono Liga e Premier. La Joya non ha ancora deciso

manuel minguzzi
Sport
Paulo Dybala
Paulo Dybala

Milano, 23 marzo 2022 - Paulo Dybala, come noto, non rimarrà alla Juve. Una svolta epocale per due entità che sembravano intrinsecamente legate per sempre. Il club ha deciso di non soddisfare le richieste dell'argentino che così ha deciso di cambiare aria. Il mercato europeo si muove, tra le pretendenti anche l'Inter che però oggi non ha tanto margine di manovra per produrre una offerta all'entourage del calciatore, con la Joya che dovrebbe prendere la difficile decisione di passare ai rivali storici.

Servono 8 milioni più bonus


Ad oggi Dybala non ha accordi con nessun club, l'unico indizio è l'iscrizione del suo agente ai registri della Liga che lasciano intendere una ipotesi Barcellona, senza dimenticare l'Atletico del connazionale Simeone. In Italia solo l'Inter potrebbe effettuare un tentativo, ma con diversi punti interrogativi. Il primo riguarda l'argentino, legato alla Juventus, che dovrebbe scegliere la rivale storica, la nemica di sempre, quasi una sorta di tradimento. Ma si sa, un calciatore ferito può sempre cercare rivincita. Il secondo è economico. Dybala ha chiesto determinate cifre alla Juventus, non accontentate, e potrebbe chiederle anche alle nuove pretendenti. L'Inter oggi non può spingersi molto in là, ma in futuro, liberando spazio salariale, Marotta potrebbe presentare una offerta. Ci sono giocatori nella rosa interista che potrebbero uscire, due su tutti Sanchez e Vidal, liberando risorse per l'assalto all'argentino. Serve però una base minima di otto milioni, arricchita da corposi bonus raggiungibili, per convincere l'argentino a sedersi a un tavolo. La porta interista resta socchiusa, ma Marotta un tentativo tra qualche settimana proverà a farlo, a patto che Dybala non abbia già chiuso per altre soluzioni. Non è detto accada, i parametri sono comunque alti e i top club devono valutare le loro situazioni interne prima di muoversi. L'altro fronte emerso in questi giorni, cioè Lukaku, è oggi quasi impossibile. Pur a fronte di una riduzione dell'ingaggio, il belga vuole tornare, oggi l'Inter non ha possibilità di muoversi in quella direzione. Poi certo, in tema di calciomercato tutto può cambiare da un momento all'altro...

Leggi anche - Spareggi mondiali, ci toccherà l'eterno Ronaldo?


 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?