Gigio Donnarumma para il tiro di Saka, Italia campione (Ansa)
Gigio Donnarumma para il tiro di Saka, Italia campione (Ansa)

Roma, 13 luglio 2021 – Non è passata inosservata la mancata esultanza – almeno in un primo momento – di Gianluigi Donnarumma dopo il rigore parato a Saka, che ha di fatto consegnato il secondo titolo europeo della sua storia all’Italia. A risolvere il “giallo”, attraverso i microfoni di Sky, ci ha però pensato lo stesso Donnarumma, spiegando di non essersi reso immediatamente conto di aver neutralizzato il penalty decisivo: “Dopo il rigore sbagliato da Jorginho pensavo che avessimo perso ed ero scosso. Non mi ero reso conto che avevamo vinto. Ho guardato l’arbitro per cercare di capire se tutto era stato convalidato e ho capito che avevamo vinto solo quando ho visto i miei compagni corrermi incontro esultando”.


I saluti al Milan



Il portiere classe 1999, che ha lasciato il Milan per accasarsi al Paris Saint-Germain che gli garantirà 12 milioni annui, ha preferito dribblare le domande sul futuro ma ha comunque rivolto un saluto carico di riconoscenza ai rossoneri: “Del futuro parlerò più avanti, adesso voglio godermi la gioia per questa vittoria. Sarò sempre legato ai colori rossoneri e un tifoso del Milan, a cui auguro tutto il bene del mondo”.

Leggi anche - Lazio, Immobile: "Siamo campioni, ha vinto tutta l'Italia"

MATTEO AIROLDI