Daniele De Rossi assieme al presidente del Boca, Jorge Amor Ameal
Daniele De Rossi assieme al presidente del Boca, Jorge Amor Ameal

Milano, 8 luglio 2020 - "Ho in testa di tornare in Argentina come tecnico del Boca Juniors". Non è un mistero che Daniele De Rossi abbia voglia di intraprendere la carriera di allenatore, ripercorrendo le orme del padre. Appese le scarpette al chiodo, ad attendere l'ex capitano della Roma c'è la carriera in panchina. Già, ma su quale si siederà nella prossima stagione? Rumors lo vorrebbero in direzione Firenze, anche se la società viola per ora smentisce. Quel che è certo è che il campione del mondo nel 2006 con l'Italia sogna di diventare in futuro il tecnico del Boca e di rivivere le emozioni uniche della Bombonera e del tifo xeneize. 

"Voglio tornare da allenatore, potrei essere l'ultimo della lista, ma la mia idea è quella - ha raccontato De Rossi in un'intervista rilasciata a La Nacion - Purtroppo nella mia esperienza in Argentina le cose non sono andate come desideravo, ma questa squadra è nel mio cuore e ho intenzione di lasciare il segno da tecnico. E' stata un'avventura incredibile, oltre che molto intensa. Non ero abituato a cambiare città, figuriamoci paese. Sono andato dall'altra parte del mondo dove nessuno mi conosceva, ero a mio agio e felice. Ma mia figlia maggiore aveva bisogno di me. Che mister sarò? Ho cercato di prendere qualcosa da tutti quelli che ho avuto, anche quegli aspetti che ritenevo non essere così buoni. Sono stato fortunato, ma ciò non significa che sarò un ottimo allenatore. Vedremo se riuscirò a trasmettere quanto hanno trasmesso a me. Mi sento pronto ed entusiasta, tanto che faccio già riunioni con il mio staff tecnico. Anche senza una squadra a disposizione, stiamo lavorando insieme, ma non ho fretta".