Darboe contro Milinkovic-Savic (Ansa)
Darboe contro Milinkovic-Savic (Ansa)

Roma, 16 maggio 2021- Ha solo 19 anni, ma nel derby contro la Lazio è stato uno dei migliori: la Roma si coccola il suo gioiellino Ebrima Darboe, giocatore della Primavera che in questa stagione è stato in campo per appena cinque partite. Poco tempo, ma abbastanza per convincere la dirigenza giallorossa a puntare su di lui anche per il futuro, grazie anche al prezioso aiuto di Paulo Fonseca che ha deciso di dargli una chance in questo campionato.

Un derby per diventare grande

Se nei primi stralci di partita aveva lasciato un po' di perplessità nei suoi tifosi, nel derby contro la Lazio Darboe ha davvero dimostrato di poter avere il suo spazio all'interno della Roma del futuro. Ieri sera infatti è stato tra i migliori in campo e ci pensano i numeri a parlare al posto suo: 96% di passaggi riusciti, 6 duelli vinti e 11 recuperi portati a termine con successo, statistiche che fanno ben sperare per la crescita di questo ragazzo. In campo non ha sofferto la pressione del centrocampo biancoceleste ed è riuscito a giocarsela anche contro Milinkovic-Savic, non proprio l'ultimo arrivato in Serie A.

Aria di rinnovo

Per questo motivo la Roma pensa già ai prossimi passi da fare per non lasciarsi sfuggire un potenziale campione. Darboe dovrà ancora maturare e di sicuro la presenza in panchina di Jose Mourinho lo aiuterà molto, soprattutto dal punto di vista della personalità, ma la dirigenza giallorossa sembra essere intenzionata a premiarlo con un rinnovo di contratto e l'inserimento in pianta stabile nella prima squadra. Il suo attuale contratto andrà in scadenza nel 2023, ma alla fine della stagione Tiago Pinto si attiverà per prolungarlo, magari con un aumento dell'ingaggio che si aggira attorno ai 60 mila euro all'anno. Con grande umiltà e tanti sacrifici il giovanissimo Darboe ha cominciato la scalata nel nostro campionato, sognando un futuro da vero fuoriclasse.

Leggi anche - Roma-Lazio, le parole degli allenatori al termine della partita