Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
15 apr 2022

Juve, ufficiale il rinnovo di Cuadrado fino al 2023

Il prolungamento del colombiano è scattato in automatico dopo la 40esima presenza stagionale. Incerto invece il futuro di Morata

15 apr 2022
francesco bocchini
Sport
Juan Cuadrado
Juan Cuadrado
Juan Cuadrado
Juan Cuadrado

Torino, 15 aprile 2022 - Ventiquattro ore dopo rispetto all'annuncio del rinnovo di Mattia Perin fino al 30 giugno 2025, la Juventus ha reso noto il prolungamento fino al 2023 dell'accordo con Juan Cuadrado, come il portiere in scadenza fra poco più di due mesi. Prolungamento scattato in automatico dopo la 40esima presenza stagionale, collezionata dal colombiano in occasione del match di sabato scorso con il Cagliari. 

I numeri 

"Un legame che continua, fino al 2023 - scrive il club bianconero sul proprio sito - La storia di Juan in bianconero si costruisce partita dopo partita e minuto dopo minuto: sono ben 18274, per un totale di 262 partite. Cuadrado è ala e terzino, è centrocampista, è cuore e passione, è tecnica e fantasia. Cuadrado è gol (24) e assist (ben 53) da quando è bianconero. Soltanto scorsa stagione ha fornito 10 assist in Serie A, 17 in tutte le competizioni, record partendo dalla difesa; e ancora a proposito di assist, da quando è alla Juve nessuno, in quanto a numeri, ha fatto meglio di lui. In questa, invece, ha già messo a segno 5 gol, che per lui eguaglia i record datati 2015/16 e 2017/18".

Da Cuadrado a Morata

Se il futuro di Cuadrado, almeno per la prossima stagione è deciso, lo stesso non si può per quello di Alvaro Morata. Lo spagnolo è in prestito dall'Atletico Madrid e per riscattare il cartellino alla Vecchia Signora servono 35 milioni di euro. Una somma che i piemontesi non sono disposti a sborsare. Il che significa che, o i i biancorossi abbasseranno le proprie pretese, oppure l'avventura dell'attaccante ex Real all'ombra della Mole sarà conclusa. "C'è una coda lunghissima di giocatori che vogliono venire alla Juve, è normale sentirsi giudicato ed è normale sentire la pressione di giocare con questa maglia addosso: io ho sempre detto che do tutto per vincere, per la squadra, per i compagni e per i tifosi - le parole a Dazn di Morata - Mi sento molto bene alla Juve, poi non dovete chiedere a me, però sono contento di essere qui, arrivare ogni giorno alla Continassa. I miei figli mi chiedono di mettere l'inno della Juve: sono felice, ma sarò ancora più felice se a fine anno porteremo a casa una coppa". 

Leggi anche: Roma, la rinascita di Zaniolo

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?