Cosimo Sibilia
Cosimo Sibilia

Roma, 20 febbraio 2021 - "Il prossimo commissario tecnico della Nazionale? Mi terrei stretto Roberto Mancini, ma vedrei bene anche un campione del mondo del 2006, come Gattuso, Pirlo o Cannavaro". Mentre si attende di capire quando (e se) Mancini rinnoverà il proprio contratto con la Figc, attualmente in scadenza con il Mondiale in Qatar del 2022, c'è chi come Cosimo Sibilia guarda già oltre, proponendo deo nomi che nella storia della maglia azzurra hanno un certo peso. 

Elezioni federali in arrivo

E chissà che l'attuale presidente della Lega Nazionale Dilettanti non si possa ritrovare con in mano il problema su chi scegliere per la panchina dell'Italia. Già, perché Sibilia è candidato, alla pari di Gabriele Gravina, alla presidenza della Figc. L'Assemblea elettiva si svolgerà lunedì prossimo. "Con chiarezza ho detto che la scelta della candidatura è di coerenza. La stragrande maggioranza della Lnd mi ha chiesto di candidarmi. Non so dove si schiereranno gli arbitri. I giochi si faranno in cabina - spiega Sibilia ai microfoni Radio Punto Nuovo - Io credo che ci siano le condizioni per giocarsela fino alla fine. Abbiamo la necessità che il calcio di base e l'attività giovanile debbano ripartire. Abbiamo bisogno della vicinanza del Governo e in tal senso farò la mia parte. La Lnd non organizza solo le partite di calcio, ha delle funzioni sociali, far ripartire il calcio giovanile significa che è ripartito il paese". 

Leggi anche: Serie A, le gare della 23° giornata