Doppietta Messias al Parma (Ansa)
Doppietta Messias al Parma (Ansa)

Crotone, 22 dicembre 2020 - Crotone e Parma si affrontano nel primo dei due anticipi del turno infrasettimanale di Serie A, valido per la quattordicesima giornata. I calabresi passano in vantaggio grazie ad un gol di Messias al 24', e raddoppiano ancora con il brasiliano al minuto 44. I crociati nella ripresa attaccano a spron battuto, accorciano le distanze con Kucka al 57' ma non riescono a trovare il pari. I ragazzi di Stroppa rialzano la testa proprio nell'ultimo match del 2020 e salgono a 9 punti in classifica. Liverani e i suoi rimangono fermi a 12.

Crotone-Parma 2-1, rivivi la diretta

Serie A, risultati e classifica

Primo tempo 

Stroppa schiera il 3-5-2; Messias fa coppia con Riviere, panchina per Simy. Liverani sceglie il 4-3-1-2, con Kucka dietro ad Inglese e Karamoh. Il primo tentativo verso lo specchio della porta è di Bruno Alves, che calcia da circa trenta metri una punizione troppo centrale, parata senza patemi da Cordaz. Dall'altra parte gli risponde Messias, che al 10' ci prova dai venti metri, anche lui troppo debolmente. Il Parma sciupa una grande occasione al 23': Inglese rende giocabile un pallone vagante sulla trequarti avversaria, serve Karamoh che punta la porta ma apre troppo l'interno destro. Passano trenta secondi e il Crotone passa in vantaggio. Reca serve Messias in area, il quale è bravissimo a girarsi in un fazzoletto e infilare il portiere. Questi tre minuti di fuoco si chiudono con il palo esterno di Karamoh, sfortunato a non trovare immediatamente il pareggio. I crociati continuano a spingere. Inglese calcia dai sedici metri al 36', Cordaz vola e devìa in angolo. Messias firma la propria doppietta personale al minuto 44. Il brasiliano stoppa di petto un passaggio alto al limite dell'area, lascia scendere il pallone e di controbalzo si inventa un pallonetto spettacolare che beffa Sepe. I padroni di casa vanno a riposo sopra per 2-0.

Secondo tempo 

Il Parma ritorna in campo con la bava alla bocca per recuperare lo svantaggio e accorcia le distanze al 57'. Kucka colpisce di testa senza neanche saltare sugli sviluppi di un calcio d'angolo, una conclusione su cui Cordaz non può nulla. E' lo stesso portiere del Crotone a salvare per due volte il vantaggio: prima al 60' su una palla vagante in area che Karamoh non colpisce con la dovuta decisione, poi al 64' sul colpo di testa di Brunetta indirizzato sotto la traversa. I padroni di casa ballano dietro e ormai i crociati pressano a tutto campo. Negli ultimi venti minuti i calabresi riescono ad alzare il baricentro e a soffrire meno l'aggressione dei crociati, affidandosi alla vivacità del solito Messias, capace di mettere in vetrina un'ottima prestazione. Kucka va a millimetri dal pareggio al 97', con l'ultimo pallone giocabile. Il suo destro dai sedici metri si spegne largo di pochissimo.

Tabellino

Crotone (3-5-2): Cordaz; Cuomo (18'st Magallan), Golemic, Luperto; Pereira, Molina, Zanellato (44'st Petriccione), Vulic, Reca; Messias, Riviere (15'st Simy). In panchina: Festa, Crespi, Dragus, Crociata, Rojas, Djidji, Siligardi. Allenatore: Stroppa. 

Parma (4-3-3): Sepe; Busi (1'st Iacoponi), Bruno Alves, Osorio (38'st Valenti), Gagliolo; Sohm (1'st Brunetta), Hernani (31'st Cyprien), Kurtic; Kucka, Inglese (15'st Cornelius), Karamoh. In panchina: Colombi, Rinaldi, Balogh, Brugman, Dezi, Ricci, Camara. Allenatore: Liverani. 

Arbitro: Maresca di Napoli. 

Reti: 24' e 44'pt Messias; 13'st Kucka. Note: serata serena, terreno in buone condizioni. Ammoniti: Kurtic, Hernani, Kucka, Inglese, Cuomo, Golemic, Cyprien, Reca, Iacoponi e Luperto. Angoli: 3-6. Recupero: 1'; 7'. 

Leggi anche: Juve-Napoli, accolto il ricorso: partita da giocare