Luis Muriel, doppietta al Crotone (Ansa)
Luis Muriel, doppietta al Crotone (Ansa)

Crotone, 31 ottobre 2020 - Il Crotone ospita allo stadio Ezio Scida l'Atalanta, reduce dal pareggio in Champions League con l'Ajax e da due sconfitte consecutive in campionato, nel primo anticipo della sesta giornata di Serie A. Muriel apre le marcature al 26' e firma la propria doppietta personale al 38'. Simy riaccende le speranze dei padroni di casa al 40', ma il suo gol non è sufficiente per i calabresi, che escono sconfitti con il risultato finale di 1-2. La Dea torna alla vittoria in campionato e vola -1 dal Milan, in campo domani contro l'Udinese. Il Crotone rimane in fondo alla classifica a quota 1.

Crotone-Atalanta 1-2, rivivi il live

Serie A, risultati e classifica

Primo tempo

Gasperini schiera i suoi con il 3-4-1-2. Gomez e Malinovsky alle spalle dell'unica punta Muriel, turno di riposo per Zapata. Stroppa sceglie il 3-5-2 e la coppia offensiva Messias-Simy. Muriel inizia a prendere la mira al 4', ma la sua conclusione da fuori si spegne sul fondo. Stesso risultato per Reca dall'altra parte al minuto 7. E' nuovamente Muriel a creare pericoli alla difesa di casa all'8', quando riceve nel cuore dell'area un buon pallone da Malinovsky e trova l'ottima opposizione di Cordaz, che gli nega la gioia del gol. Il colombiano sblocca la gara al minuto 26. L'attaccante della Dea controlla a sedici metri dalla porta, si volta aggirando l'avversario e crea lo spazio per far partire il suo destro, che finisce a fil di palo. Portiere incolpevole e Atalanta avanti per 1-0. Due minuti dopo Malinovsky punta Luperto sulla destra, rientra sul mancino ma lo chiude troppo sul primo palo. I padroni di casa accusano il colpo e subiscono ancora l'assalto degli avversari. Gomez sfiora il raddoppio su assist di Mojica, Cordaz gli dice di no. Muriel raddoppia al 38'. I bergamaschi recuperano un altro pallone nella trequarti avversaria, il colombiano riceve e dal limite dell'area punisce i calabresi all'angolino. Il Crotone trova la rete della speranza al 40'. Simy è fortunato in un rimpallo che lo fa trovare da solo davanti a Sportiello, calcia rasoterra e riapre la partita.  

Secondo tempo

L'Atalanta rientra in campo un po' distratta. Il Crotone aggredisce bene il pallone e cerca di rendersi insidioso in contropiede, fallendo anche un paio di opportunità a causa di scelte sbagliate nell'ultimo passaggio. I calabresi sciupano la chance di pareggiare al 64'. Messias intercetta un passaggio suicida di Mojica verso il proprio portiere, si ritrova da solo contro Sportiello ma, nel tentativo di saltarlo, perde un tempo di gioco che permette a Freuler di rientrare e soffiargli il pallone in contrasto. Cordaz, migliore in campo dei padroni di casa, nega ancora il gol a Malinovsky, che a tu per tu con il portiere viene ipnotizzato al minuto 72. Ilicic, subentrato nella ripresa, cerca l'incrocio dal centro-sinistra; palla in curva. I nerazzurri gestiscono con maggiore calma il vantaggio a un quarto d'ora dal termine. Zapata all'82' va ad un passo dal gol, con un colpo di testa che finisce a lato di pochissimo. Ancora il colombiano, tre minuti dopo, spedisce il pallone ad un palmo dal palo alla sinistra di Cordaz.

Tabellino

Crotone (3-5-2): Cordaz; Magallan, Marrone, Luperto; Pedro Pereira (33' st Rispoli), Zanellato (33' st Siligardi), Vulic, Benali, Reca; Messias, Simy. In panchina: Festa, Crespi, Cuomo, Golemic, Crociata, Rojas, Petriccione, Henrique. Allenatore: Stroppa. 

Atalanta (3-4-2-1): Sportiello; Toloi, Romero (28' st Palomino), Djimsiti; Hateboer (23' st Sutalo), Freuler, Pasalic, Mojica; Malinovskyi (44' st Pessina), Gomez (1' st Ilicic); Muriel (1' st Zapata). In panchina: Radunovic, Gollini, Lammers, Depaoli, Miranchuk. Allenatore: Gasperini. 

Arbitro: Dionisi de L'Aquila. 

Reti: 26' pt Muriel, 38' pt Muriel, 40' pt Simy 6. Note: giornata serena, terreno di gioco in buone condizioni. Ammoniti: Hateboer, Marrone, Toloi, Stroppa, Romero. Angoli: 1-3. Recupero: 1', 4'. 

Leggi anche: Serie A, la sesta giornata in tv: orari e probabili formazioni