Ronaldo in azione
Ronaldo in azione

Torino, 21 novembre 2020 - Chiamatela suggestione, boutade, fantasia di mercato. O reale possibilità, come la stanno definendo in Spagna. Fatto sta che a Madrid non si parla d'altro oggi: Cristiano Ronaldo dalla prossima stagione di nuovo al Real. Una voce lanciata da Marca - quotidiano notoriamente vicino alle questioni riguardanti i Blancos - e basata su diversi aspetti, a cominciare dal (presunto) riavvicinamento fra il portoghese e il presidente Florentino Perez. Le loro incomprensioni erano state una delle cause principali che avevano portato il cinque volte Pallone d'Oro a guardarsi attorno, scegliendo poi la Juventus come sua nuova destinazione. 

Il ritorno al Bernabeu

Ebbene, le divergenze sarebbero state appianate, come dimostrato anche dall'invito da parte del club madrileno nei confronti di CR7 ad assistere al Bernabeu al Classico contro il Barcellona lo scorso marzo. Un invito che l'attaccante lusitano ha accettato molto volentieri, come testimoniato anche dalle foto poi postate sui social. Evidentemente, Ronaldo è ancora ben voluto all'interno dello spogliatoio delle Merengues e dal canto suo è rimasto affezionato ai vecchi compagni, con alcuni dei quali ha condiviso la sua intera carriera al Real, durante la quale ha collezionato 450 gol e 132 assist in 438 partite, vincendo 16 trofei, tra cui anche quattro Champions League. 

E la Juve? 

Insomma, un rientro a Madrid non dispiacerebbe a Ronaldo, che già qualche mese fa - subito dopo l'eliminazione in Europa - aveva preso in considerazione l'idea di salutare la Vecchia Signora. La decisione della società bianconera di esonerare Maurizio Sarri e di puntare su Andrea Pirlo lo ha poi convinto a non muoversi. Lo scenario potrebbe però cambiare a fine stagione, quando ci saranno da capire anche i piani della stessa Juventus, a un anno dalla scadenza del contratto del suo fuoriclasse. Di fronte a offerte concrete da parte del Real, del Paris Saint Germain o di altri club, come si comporterà Madama? E Cristiano? Troppo presto ancora per rispondere con sicurezza, in un senso e nell'altro. 

Leggi anche: Godin salta la sfida con CR7