Pirlo a colloquio con Ronaldo
Pirlo a colloquio con Ronaldo

Torino, 17 aprile 2021 - Niente Cristiano Ronaldo contro l'Atalanta. Tegola per la Juventus, che a Bergamo si giocherà un pezzo di Champions League senza il cinque volte Pallone d'Oro. Il portoghese è infatti stato messo ko da un problema al flessore, che spalanca le porte al ritorno dal 1' di Paulo Dybala. L'argentino farà coppia con Alvaro Morata, come sottolineato da Andrea Pirlo nella conferenza stampa di vigilia. "Dybala scenderà in campo dall'inizio. Il problema di Ronaldo è nato già lunedì dopo la partita con il Genoa. Cristiano ha lavorato in maniera differenziata, ma poi non riusciva a spingere come voleva. Sarebbe stato troppo rischioso portarlo". 

"Troppe gare in Nazionale"

Nel mirino c'è il recente impegno di CR7 con la Nazionale lusitana. "Purtroppo quelle tre gare hanno portato a questo accumulo di fatica. Colpa, mi ha spiegato, del gol annullato con la Serbia che lo ha costretto a giocare anche la terza gara, altrimenti sarebbe rientrato prima". Ripensare al passato in questo momento però è inutile: meglio concentrarsi sull'appuntamento contro la Dea. "L'Atalanta gioca un calcio diverso rispetto alle altre squadre, abbiamo pensato a delle contromosse. Abbiamo lavorato con intensità per tutta la settimana e sono fiducioso - dice Pirlo - All'andata avevamo fatto una bella partita, mostrando un buon atteggiamento e mettendo in difficoltà l’Atalanta con una pressione fatta bene. Loro ti portano a fare una gara di intensità e spero di rivederla domani".

Indicazioni sulla formazione

Quando Pirlo potrebbe riproporre Cuadrado in posizione più avanzata, oltre che uno fra Arthur e McKennie a centrocampo. "Juan può essere una soluzione da esterno alto o basso, anche se ho pure altri interpreti per cercare vantaggi. Stanno tutti bene, si sono allenati bene e regolarmente e con buona intensità e possono essere utilizzati. Bonucci? Dopo il Covid, Leo sta facendo un lavoro particolare per tornare nelle migliori condizioni, ma quando si fanno le valutazioni per decidere chi mandare in campo si guardano tutte le situazioni". 

Leggi anche: Dove vedere Atalanta-Juventus