Philippe Coutinho
Philippe Coutinho

Milano, 17 agosto 2019 - Philippe Coutinho ha assistito dalla tribuna dello stadio San Mamés di Bilbao alla straordinaria rovesciata di Aduriz che ha steso il Barcellona nell'anticipo della prima giornata di Liga. Il brasiliano avrebbe potuto fare comodo in attacco a Ernesto Valverde, in una serata in cui all'assenza di Lionel Messi si sono aggiunti l'infortunio occorso a Luis Suarez e la prova opaca di Antoine Griezmann. E invece, l'ex Inter non è stato nemmeno portato in panchina dal tecnico dei blaugrana. Il motivo? La trattativa conclusa nella serata di ieri con il Bayern Monaco per l'approdo in Germania di Coutinho con la formula del prestito con diritto di riscatto in favore dei bavaresi.

"Posso confermare che mercoledì ero a Barcellona per raggiungere un accordo sia con il club che con il giocatore. Abbiamo trattato Coutinho per un po'. Il nome non importava, ma esclusivamente la sua qualità", ha dichiarato l'amministratore delegato Karl-Heinz Rummenigge al sito ufficiale del Bayern. Non vede l'ora di accogliere a braccia aperte il nuovo talento a disposizione Niko Kovac, tecnico dei tedeschi. "Sono dell'opinione che non solo il Bayern, ma l'intera Bundesliga e anche la Germania siano entusiasti dell'arrivo di un giocatore così importante". Coutinho arriverà domani in Baviera per aggregarsi alla sua nuova squadra.

Sfuma così l'interesse nei confronti del brasiliano da parte del Paris Saint Germain, che aveva chiesto di inserirlo nell'affare Neymar. L'approdo del classe '92 al Bayern Monaco non solo rimescola le carte per quanto riguarda il futuro del compagno di Nazionale, ma potrebbe spingere i francesi ad accelerare per Paulo Dybala, che la Juventus considera tutt'altro che incedibile.