Campedelli, presidente del Chievo
Campedelli, presidente del Chievo

Roma, 3 agosto 2021 - La Serie B ha adesso la sua sentenza definitiva: non ci sarà il Chievo, ci sarà il Cosenza. Dopo il ricorso del club veronese respinto al Tar, è ufficiale che la ventesima squadra di Serie B sarà il Cosenza, che può dunque festeggiare dopo la retrocessione sul campo dell'ultimo anno.

Chievo, ricorso respinto

Il Tar del Lazio non ha accolto il ricorso presentato dal Chievo contro l'esclusione dalla prossima Serie B, confermando di fatto quanto già sentenziato da Figc e Coni nelle precedenti udienze. Il Consiglio Federale della Federcalcio aveva bocciato il ricorso lo scorso 15 luglio e la stessa cosa era stata fatta dal Comitato olimpico lo scorso 26 luglio, dopo l'esclusione decisa dalla Covisoc che aveva negato l'scrizione al campionato del Chievo per via della rateizzazione di alcuni debiti con il Fisco. Il Chievo non potrà giocare il prossimo campionato di Serie B, ma dovrà ripartire, qualora ce ne fosse l'intenzione, dai dilettanti. Di fatto quindi si attenderà solamente di avere l'OK per poter iscrivere la squadra in Serie D.

Cosenza in B

Viene ripescato così il Cosenza, una delle retrocesse dello scorso campionato. il club calabrese ha prontamente comunicato la sua riammissione in Serie B con un comunicato ufficiale. "Con decreto n.04163/2021 - si legge nel comunicato - il Tribunale Amministrativo Regionale per il Lazio rigetta il ricorso proposto dal Chievo Verona per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia della decisione del Collegio di Garanzia dello Sport. Il tribunale amministrativo, presieduto dal magistrato Francesco Arzillo, ha respinto l’istanza cautelare monocratica".

Leggi anche - Banti e Tita medaglia d'oro alle Olimpiadi

SIMONE GAMBERINI