Aurelio De Laurentiis (Ansa)
Aurelio De Laurentiis (Ansa)

Napoli, 13 settembre 2020 - Amichevole sì o amichevole no? La mannaia del Covid-19 si è abbattuta su Sporting-Napoli, inizialmente prevista per domenica sera. La notizia della positività al virus di tre giocatori del club portoghese ha invece annullato tutto, non senza un lungo tira e molla durato un intero pomeriggio.

Sono state tante le voci che si sono susseguite prima che arrivasse l'ufficialità della cancellazione della partita e il motivo è presto detto: lo Sporting avrebbe voluto giocare comunque, dopo aver ovviamente isolato Rodrigo Fernandes, Pedro Goncalves e Nuno Santos, risultati appunto positivi al test. Alla fine ha prevalso il buonsenso e la gara è stata annullata, con disappunto degli azzurri in pratica sbarcati a Lisbona inutilmente: forse il contentino sarà un allenamento all'interno dello Stadio Alvalade che tuttavia non è sufficiente a spegnere qualche lecito interrogativo. Viene da pensare alle parole pronunciate da Aurelio De Laurentiis prima degli impegni delle Nazionali: il patron era stato un'autentica furia minacciando di adire le vie legali in caso di positività di uno dei suoi giocatori al rientro dalle rispettive convocazioni. La storia avrebbe poi scritto un epilogo molto diverso: non solo nessun azzurro è tornato a Napoli con qualche cattiva notizia, ma è stato lo stesso De Laurentiis a contrarre il Covid, sviluppando tra l'altro anche i sintomi. Nonostante ciò, il patron partenopeo ha partecipato a un'assemblea di Lega che adesso potrebbe costargli cara.

In attesa del responso definitivo del doppio tampone al quale sono stati sottoposti tutti i presenti, per ADL, che intanto per fortuna sta meglio a livello fisico, è in arrivo un esposto del Codacons. L'accusa? Epidemia dolosa per aver messo a repentaglio la salute pubblica, bene tutelato dall'articolo 32 della Costituzione. Insomma, un bel problema per il numero uno del Napoli. Quel Napoli che stasera avrebbe dovuto affrontare in amichevole lo Sporting dopo aver sostenuto una trasferta all'estero, non il massimo di questi tempi in termini di sicurezza: un piccolo grande paradosso per chi appena pochi giorni fa aveva espresso il suo disappunto in vista delle varie spedizioni delle Nazionali in relazione ai rischi che avrebbero comportato per la rosa. In tutto questo marasma, la buona notizia è che la squadra è uscita immune dalle varie sollecitazioni: non ultima la positività al Covid di tre giocatori dello Sporting, con l'amichevole di stasera annullata di conseguenza.