James Pallotta allo stadio
James Pallotta allo stadio

Roma, 7 aprile 2020 - Non si fermano le iniziative benefiche portate avanti dalla Roma per provare a dare una mano in questa triste emergenza Coronavirus che ha investito tutto il Paese. Questa volta i giallorossi hanno annunciato di aver cominciato la distribuzione di 50 dispositivi tecnologici con connessione a internet, in collaborazione con Windtre, per permettere ai pazienti ricoverati negli ospedali della regione di non perdere i contatti con i propri cari costretti a stare in casa.

Un modo innovativo per combattere la solitudine di tanti pazienti che in queste settimane stanno combattendo contro il Covid-19: se il virus non permette a nessun membro della famiglia di far visita agli ammalati chiusi in reparto, ecco che la Roma corre in loro soccorso con smartphone e tablet, avvolti in uno speciale dispositivo per consentire agli infermieri e ai pazienti di utilizzarli in tutta sicurezza, secondo le norme vigenti. Ognuno di questi dispositivi è collegato alla rete internet e permette così a chi lo richiede di effettuare videochiamate ai propri cari per sentirli vicini anche in questa situazione difficile.

Al momento i 50 dispositivi sono stati donati a tre ospedali della regione, ma attraverso la sua associazione Roma Cares, i giallorossi potrebbero estendere questa iniziativa solidale anche ad altre strutture sanitarie. Nel frattempo però il club non si ferma: oltre alla campagna di raccolta fondi volta ad acquistare forniture mediche urgenti per gli ospedali della città, la Roma ha donato anche otto ventilatori polmonari e otto nuovi letti di terapia intensiva, comprati grazie anche alle offerte del presidente James Pallotta, dei giocatori, dei dipendenti e di tutti i partner della società.